Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu 2020, sanzioni e ravvedimento per il pagamento in ritardo

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

In caso di pagamento in ritardo dell'Imu 2020 quali sono le sanzioni previste dalla disciplina del ravvedimento operoso? Vediamo cosa succede a chi non ha pagato entro la scadenza Imu del 16 giugno e anche qual è il calcolo Imu 2020 per il ravvedimento, secondo le novità introdotte dalla finanziaria 2020

In caso di mancato pagamento o pagamento in ritardo dell'Imu 2020 si applica la disciplina del ravvedimento operoso, che vede diverse sanzioni a seconda del tempo intercorso tra la scadenza Imu 2020 e il pagamento di quanto dovuto.

Il ravvedimento operoso per l'Imu si divide in

  • ravvedimento sprint o super breve: effettuato entro 14 giorni dalla scadenza prevista, con una sanzione dello 0,1% pari a 1/10 di quella ordinaria dell'1% per ogni giorno di ritardo
  • ravvedimento breve: se si provvede al pagamento entro 30 giorni dalla scadenza Imu 2020 con una sanzione pari all'1,5% dell'importo dovuto
  • ravvedimento medio: entro 90 giorni dalla scadenza dell'Imu 2020 con una sanzione dell'1,67%
  • ravvedimento lungo: oltre i 90 giorni ed entro un anno con una sanzione del 3,75%

Finanziaria 2020, le novità Imu per il ravvedimento

Con la Finanziaria 2020 la disciplina del ravvedimento prevista per gli altri tributi locali viene estesa anche all'Imu. In particolare è stato introdotto per chi non paga l'Imu l'istituto del ravvedimento operoso cosiddetto lunghissimo, per cui il mancato pagamento Imu 2020 o il pagamento Imu 2020 in ritardo comporta, entro due anni dalla violazione, una sanzione ridotta del 4,29%, mentre il pagamento in ritardo oltre i due anni, ma sempre entro il ricevimento della cartella esattoriale, viene accompagnato da una sanzione per l'Imu 2020 del 5%.

Per il calcolo Imu 2020 relativo al ravvedimento bisogna considerare che a tali sanzioni Imu devono essere aggiunti gli interessi dovuti, pari a quelli legati fissati al 0,05% che si calcolano in base ai giorni di ritardo.

Come si calcola l'Imu 2020

Per chi non ha pagato secondo i termini previsti dall'Imu 2020 e non rientra nelle tipologie immobiliari ammesse alla proroga, ricordiamo che per il calcolo Imu 2020 bisogna partire dalla rendita catastale, rivalutata del 5% e moltiplicare il valore ottenuto per i coefficienti previsti per ogni tipologia immobiliare. Al risultato ottenuto bisognare applicare le aliquote previste dal Comune.

Si ricorda che per la prima rata Imu 2020 o acconto si dovrà versare una somma pari alla metà di quanto corrisposto per Imu e Tasi nel 2019.