Notizie su mercato immobiliare ed economia

Niente proroga dei termini, tutte le scadenze fiscali di luglio 2020

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Alla fine, la tanto attesa proroga delle scadenze fiscali di luglio 2020 non è arrivata con la conversione del decreto rilancio in legge. Quella di lunedì 20 è già stata ribattezzata la data del tax day, ma vediamo quali sono tutti i termini in scadenza del mese.

Il governo, infatti, non ha accolto la richiesta arrivata da più parti di una proroga a fine settembre per le scadenze fiscali di luglio 2020 come i versamenti dei saldi 2019 e acconti 2020 per la dichiarazione dei redditi e dell’Irap (inizialmente prevista per il 30 giugno). Entro il 20 agosto, inoltre, è possibile pagare con la maggiorazione limitata allo 0,4%.

Come detto, la giornata più “intasata” è lunedì 20 luglio, con molte scadenze fiscali in agenda dall'Irpef all'Ires (saldo 2019 e acconto 2020), all'Irap (saldo 2019 e acconto 2020) e l'Iva periodica e il saldo 2019 della cedolare secca e il rimo acconto 2020.

Ma non solo, perché a luglio è previsto anche il pagamento annuale alla Camera di Commercio e l'imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel secondo trimestre 2020. Cambiando settore, scadono i termini per versare le imposte e contributi previdenziali e assistenziali sulla base della dichiarazione dei redditi per titolari di partita Iva e soci di società.

Ricapitolando, ecco le principali scadenze fiscali di luglio 2020 dopo lunedì 20:

  • 27 luglio: Trasmissione elenchi Intrast del II° trim. 2020 e mensili di giugno 2020;
  • 30 luglio: Versamento imposte dichiarazione dei redditi soggetti diversi dai titolari di partita iva con maggiorazione dello 0,4%;
  • 31 luglio: Presentazione modello per i rimborsi Iva trimestrale e quello per le operazioni effettuate con l’estero nel II° trimestre 2020.