Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come cambia il testo del decreto Rilancio dopo la conversione in Senato

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Dopo la conversione in Senato, il decreto rilancio adesso è legge. Vediamo quali sono le misure più importante del testo ufficiale e definitivo (e il pdf) in attesa della pubblicazione in Gazzetta, dall'ecobonus 110 ai contributi a fondo perduto

La conversione in legge del dl rilancio riguarda un pacchetto di misure da quasi 55 miliardi, pari a circa il doppio di una normale legge di bilancio, che hanno lo scopo di rilanciare l'Italia duramente colpita dalla crisi del coronavirus.

Vediamo quali sono le principali misure del dl rilancio, alcune delle quali hanno subito un vero e prorio restyling durante il passaggio in Parlamento.

Bonus affitto 2020

Si tratta della detrazione del 60% per i canoni di locazione di affitti destinati allo svolgimento di attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico o all'esercizio abituale e professionale dell'attività di lavoro autonomo.

Sconti in bollette

Sono previsti sconti nelle bollette di luce, gas, acqua e uno stanziamento di 600 milioni di euro di agevolazioni per le bollette elettriche di maggio, giugno, e luglio delle piccole attività produttive e commerciali

Bonus colf e badanti

Ai lavoratori domestici con contratti di durata complessiva superiore a 10 ore settimanali è riconosciuto un bonus di 500 euro per ciascun mese. 

Bonus per lavoratori autonomi

Alle partite IVA e ai lavoratori autonomi viene erogato il bonus 600 euro che può ascendere fino a 1000 euro per chi può dimostrare un calo dei redditi del 33% nel secondo bimestre 2020 rispetto al secondo bimestre 2019.

Decreto rilancio, ecobonus 110%

Si tratta di una delle misure più attese e discusse: ovvero un bonus del 110% per i lavori di efficentamento energetico (specificamente previsti dal decreto) dal 1º luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021.

Bonus vacanze

Un bonus fino a 500 euro per la spesa sostenuta per le vacanze in strutture ricettive italiane dal 1º luglio al 31º dicembre 2020.

Ecobonus auto 2020

Incentivi fino a 3500 euro per chi acquista un'auto Euro 6 e rottama una vettura con almeno 10 anni di antichità. Incentivo dimezzato se non c'è rottamazione di veicoli.

Smart working nel decreto rilancio

Lo smart working per i dipendenti pubblici è prorogato fino al 31 dicembre. I lavoratori del privato con un figlio minore di 14 anni, hanno diritto a svolgere fino al 31 luglio 2020 il lavoro in modalità agile anche in assenza di accordi individuali

Blocco dei licenziamenti

Lo stop dei licenziamenti già introdotto nel decreto Cura Italia è adesso esteso a tre ulteriori mesi rispetto ai 2 mesi iniziali. Quindi il periodo totale di congelamento è di cinque mesi.

Bonus baby sitter e congedo parentale

Viene rinnovato il bonus baby sitter già introdotto dal Decreto Cura Italia. Chi non ne ha mai usufruito può ottenere un voucher di 1200 euro, da impiegare anche per i centri estivi. Il personale sanitario ha diritto ha un bonus complessivo di 2000 euro. Prrogato anche il congedo parentale

Decreto rilancio permessi legge 104

Nel decreto rilancio aumentano i giorni di permesso per la legge 104 che a maggio e giugno 2020 diventano 18 giorni complessivi.

Sospensione dei versamenti fiscali

Slittano al 16 settembre i pagamenti delle ritenute Iva, contributi previdenziali e Inail, atti di accertamento, cartelle esattoriali, avvisi bonari, saldo e stralcio e rottamazione ter.

Zero Iva per mascherine gel e dispositivi di protezione individuale

Quest'anno niente Iva per mascherine, gel disinfettanti e dispositivi di protezione individuale contro il virus.Dal 2021 ci sarà Iva agevolata al 5%.

Debutta nel decreto rilancio il reddito di emergenza 2020

Viene introdotto nel dl rilancio il reddito di emergenza un'indennità economica tra i 400 e gli 800 euro per tre mesi destiata a chi non ha altra forma di sostegno sociale.

Contributo a fondo perduto

Contributo a fondo perduto per le piccole imprese, titolari di partita IVA con un fatturato che nel mese di aprile 2020 sia stato inferiore ai due terzi dell'ammontare del fatturato del corrispettivo mese di aprile 2019.

Proroga della cassa integrazione

Nel dl rilancio viene prorogata la cassa integrazione sia ordinaria che in deroga di altre 9 settimane. La durata massima è di 18 settimane, di cui 14 settimane utilizzabili per periodi dal 24 febbraio 2020 al 31 agosto 2020 e 4 settimane fruibili per periodi decorrenti dal 1° settembre al 31 ottobre 2020.

Esenzione del versamento IRAP

Il Decreto Rilancio introduce l’esenzione dal versamento del saldo dell’IRAP dovuta per il 2019 e della prima rata, pari al 40 per cento, dell’acconto dell’IRAP dovuta per il 2020 per le imprese e i lavoratori autonomi con ricavi/compensi non superiori a 250 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto-legge.

Riduzione Imu decreto rilancio

Tra le ultime novità della versione definitiva del decreto rilancio la possibilità di usufruire di uno sconto del 20% dell'Imu se chi paga opta per la domiciliazione bancaria, ovvero per l'addebito direttamente sul proprio conto corrente.

Scadenza documenti d'identità

I documenti d'identità scaduti o in scadenza rimarranno validi fino al 31 dicembre 2020.

Carta della cultura, bonus 100 euro

Ê stato potenziato lo stanziamento per il contributo di 100 euro per le spese per l'acquisto di libri, sia cartacei che digitali, e prodotti e servizi culturali per persone appartenenti a nuclei familiari svantaggi dal punto di vista economico.

Contributo per le lezioni di musica

Per le famiglie con Isee non superiore a 30mila euro viene stanziato un contributo, non superiore a 200 euro, per la frequenza di corsi di musica presso scuole iscritte ai registri regionali per alunni fino a 16 anni che già le frequentavano alla data del 23 febbraio 2020

Il pdf del Decreto Rilancio

Qui è possibile scaricare il pdf del decreto rilancio presentato alla Camera per la fiducia e approvato senza modifiche anche dal Senato.

PDF icon decreto_rilancio.pdf