Notizie su mercato immobiliare ed economia

I beneficiari delle esenzioni Imu introdotte dal decreto agosto

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto agosto è intervenuto per dare ulteriore respiro e aiuto ad alcuni dei settori più colpiti dalla crisi economica scatenata dal diffondersi della pandemia. Tra le misure emanate c’è anche l’esenzione Imu, ma solo per alcuni immobili. Vediamo chi può beneficiarne.

I settori che possono fruire delle esenzioni Imu introdotte dal decreto agosto sono le imprese operanti nei settori di turismo e spettacolo. Entrando più nello specifico, va sottolineato che è prevista l’esenzione per il versamento della seconda rata Imu 2020 per gli immobili destinati ad attività riconducibili a turismo e spettacolo, ma solo se i proprietari degli immobili siano anche gestori delle attività stesse.

Gli immobili che godono dell’esenzione Imu 2020 (pagamento della seconda rata) sono:

  • affittacamere per soggiorni brevi;
  • case vacanza;
  • stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali e termali;
  • agriturismi;
  • villaggi turistici;
  • ostelli della gioventù;
  • rifugi di montagna;
  • colonie marine e montane;
  • bed & breakfast;
  • residence e campeggi;
  • immobili per eventi fieristici o manifestazioni;
  • cinema;
  • teatri;
  • sale per concerti;
  • discoteche, sale da ballo, night-club e simili.

Inoltre, è prevista l’esenzione Imu anche per il 2021 e 2022 per gli immobili della categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, sempre che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività esercitate.