Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cosa prevede la sospensione dei versamenti nel decreto Ristori bis

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto Ristori bis è già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Tra i principali provvedimenti c’è quello dello della sospensione dei versamenti dei contributi Inps che, di fatto, allarga la platea predisposta dal precedente decreto Ristori.

La sospensione dei versamenti, estesa dal decreto Ristori bis, interviene a favore di tutte le attività che subiscono limitazioni (comprese quelle della zona gialla) per il mese di novembre. Mentre per le imprese che si trovano nelle zone arancione e rossa lo stop dei contributi Inps viene previsto anche per il successivo mese di dicembre 2020. Va sottolineato, però, che si tratta di sospensione, non di esonero. I versamenti andranno effettuati comunque a marzo 2021.

Nel testo del decreto Ristori bis pubblicato in Gazzetta Ufficiale, infatti, si precisa che i versamenti per cui è disposta la sospensione dovranno essere effettuati successivamente, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro la scadenza del 16 marzo 2021 o tramite rateizzazione fino a un massimo di quattro rate mensili di pari importo, a partire sempre dalla stessa data.