Notizie su mercato immobiliare ed economia

Proroga delle cartelle esattoriali, le ultime notizie sulla rottamazione e non solo

Gerd Altmann da Pixabay
Gerd Altmann da Pixabay
Autore: Redazione

Il decreto fiscale, il cui testo è stato approvato lo scorso 15 ottobre, introduce importanti novità. Tra queste, una delle principali è la proroga delle cartelle esattoriali. Scopriamo le ultime notizie sulla rottamazione e tempi di pagamento.

Le ultime notizie ufficiali, infatti, parlano di una proroga per le cartelle esattoriali. Nel dettaglio, passa da 60 a 150 giorni dal momento della notifica il termine entro cui saldare il debito per le cartelle notificate a partire dal 31 dicembre 2021. Riaperti anche i termini delle rate già scadute della rottamazione ter (previsto anche un ricalibro del numero delle rate).

Le ultime notizie sulla proroga delle cartelle esattoriali, come si evince dal testo del decreto fiscale, evidenziano come, fino allo scadere del termine dei 150 giorni (nuovo termine per il pagamento del debito dal momento della notifica) non saranno dovuti interessi di mora e quindi l'agente della riscossione non potrà agire per il recupero del debito.

La proroga delle cartelle esattoriali interviene anche con un differimento per quanto riguarda il versamento delle rate delle definizioni agevolate (rottamazione ter e saldo e stralcio) originariamente in scadenza a decorrere dal 2020. Potranno quindi essere versate entro il 30 novembre 2021 le rate in scadenza nel 2020 e in scadenza dal 28 febbraio al 31 luglio 2021.

Quindi, la proroga delle cartelle esattoriali, introduce nuovi termini per il saldo e stralcio e la rottamazione ter, ci sarà tempo fino al 30 novembre per saldare tutte le scadenze dell’anno in corso. Mentre chi non ha rispettato le rate durante il periodo covid sarà riammesso alla rateizzazione con 18 rate (invece di 10, come era precedentemente previsto).