Notizie su mercato immobiliare ed economia

Banconota da 500 euro addio (?), ma la mossa di Draghi non piace alla Germania

Autore: Redazione

La chiamano "Bin Laden" perché tutti la conoscono, ma pochi l'hanno vista. Si tratta della banconota da 500 euro, che potrebbe essere messa al bando proprio il 4 maggio dalla Banca centrale europea. Ma la mossa antiriciclaggio non piace per niente alla Germania.

Biglietto preferito dai signori della droga e dalle mafie di tutto il mondo, la banconota da 500 euro non è ben vista da Mario Draghi, che l'ha definita "uno strumento per le attività illegali". L'idea sarebbe allora, se non proprio di darle un ultimatum, di lasciarla "esaurire" lentamente. Una morte naturale, in parole povere.

Ma il piano non piace per niente alla Germania. Il consigliere della Bundesbank, Carl- Ludwing Thiele, ha infatti criticato sia l'abolizione della banconota da 500 euro - che rappresenta appena il 3% degli scambi, ma in termini di valore quasi 300 miliardi di euro - sia il piano della Commissione europea di introdurre un tetto ai contanti.

E la polemica non è del tutto inaspettata. La Germania è infatti un Paese tradizionalmente "affezionato" ai contanti, dove il cash viene visto come simbolo di libertà. Almeno per loro. Persino nelle grandi città, come Berlino o Monaco, infatti, è difficile pagare con la carta di credito.