Notizie su mercato immobiliare ed economia

Opzione donna lavoratrici scuola, il 15 febbraio scade il termine per la pensione anticipata

Autore: Redazione

Le lavoratrici della scuola che maturano i requisiti necessari per usufruire dell’opzione donna entro il 2015 hanno a disposizione ancora pochi giorni per presentare la domanda di cessazione dal servizio. Il termine, infatti, scade il 15 febbraio 2016. Si ricorda che il requisito necessario è l’aver raggiunto entro il 31 dicembre 2015 i 57 anni e 3 mesi di età insieme a 35 anni di contributi.

A confermare la scadenza lo stesso Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Rivolgendosi alle lavoratrici del comparto scuola, con la nota n. 41637 del 30 dicembre 2015 il Miur ha ricordato che l’articolo 1, comma 281 della legge 208/2015, aveva previsto la proroga di opzione donna in modo tale che anche chi avesse raggiunto i requisiti entro il 31 dicembre 2015 avrebbe potuto presentare istanza.

Ciò vuol dire che le lavoratrici del comparto scuola che presenteranno domanda entro il 15 febbraio 2016 per accedere al regime sperimentale di opzione donna potranno andare in pensione dal 1° settembre 2016. Le interessate potranno presentare istanza di dimissioni online tramite il sistema POLIS.