Notizie su mercato immobiliare ed economia

Lo stipendio medio addebitato in ogni Paese europeo

Autore: Redazione

In Europa ci sono enormi differenze salariali: un cittadino della Danimarca, ad esempio, prende in media nove volte più di uno della Bulgaria. I due Paesi occupano i poli opposti della graduatoria europea. E gli altri?

Secondo il rapporto pubblicato da Adecco e Barceló & Associates, su dati Ine (l’istituto nazionale di statistica spagnolo) ed Eurostat, lo stipendio medio di un europeo è pari a 2.000 euro lordi al mese. Ma ci sono Paesi in cui la cifra supera i 3.000 euro e molti altri in cui nemmeno arriva a 1.000 euro.

Nella classifica, l’Italia è a un passo dalla media europea. Il nostro Paese fa registrare 2.033 euro lordi al mese.

Un’Europa a tre velocità... salariali

Il rapporto fa emergere tre gruppi di Paesi in base al salario medio. Nel primo livello ci sono i nove Paesi con uno stipendio superiore a 2.500 euro al mese: Austria (2.504 euro), Belgio (2.608 euro), Svezia (2.710 euro), Germania (2.719 euro), Finlandia (2.724 euro), Olanda (2729 euro) e Irlanda (2.790 euro). Lussemburgo (3.228 euro) e Danimarca (3.807 euro) hanno l’onore di registrare il più alto stipendio tra i Ventotto.

Poi ci sono i nove Paesi con una retribuzione media inferiore ai 2.500 euro, ma superiore a 1.000 euro. Tra questi ci sono la Spagna (1.639 euro), il Portogallo (1.017 euro), la Grecia (1.023 euro), la Slovenia (1.190 euro), Malta (1.265 euro), Cipro (1.291 euro), l’Italia (2.033 euro), la Francia (2.356 euro) e il Regno Unito (2.381 euro). All’interno di questo gruppo, però, convivono ampie differenze: gli stipendi medi del Regno Unito e della Francia sono più del doppio rispetto a quelli del Portogallo e della Grecia.

Infine, troviamo 10 Paesi con uno stipendio medio inferiore a 1.000 euro al mese. Tutti provengono dall’Europa orientale: Bulgaria (407 euro), Romania (563 euro), Lituania (566 euro), Lettonia (619 euro), Ungheria (686 euro), Polonia (768 euro), Croazia (824 euro), Slovacchia (845 euro), Repubblica ceca (882 euro) ed Estonia (942 euro).

Ma, come nel gruppo precedente, ci sono notevoli differenze tra loro: gli stipendi medi di Estonia e Repubblica Ceca sono più del doppio rispetto a quelli della Bulgaria, che è l’unico paese dell’Ue con uno stipendio medio inferiore a 500 euro al mese.