Notizie su mercato immobiliare ed economia

Due rifugi nelle Dolomiti cercano un nuovo gestore

Rifugiopadova.it
Rifugiopadova.it
Autore: Redazione

C’è tempo ancora fino al 1 aprile 2021 alle ore 12 per candidarsi ad un lavoro da sogno: gestore di uno dei due bellissimi rifugi immersi nella natura delle Dolomiti del Cadore. In questi tempi di pandemia potrebbe essere un terno al lotto: un luogo incontaminato in cui vivere come in vacanza e allo stesso tempo un lavoro interessante che impiega alcune stagioni all’anno. I rifugi che offrono questa opportunità sono il Rifugio Padova, in località Val di Toro, e del Rifugio Baion, località Col de San Pietro, entrambe appartenenti al Comune di Dormegge di Cadore.

Rifugiopadova.it
Rifugiopadova.it

Entro il 1 aprile devono pervenire le manifestazioni di interesse presso il Comune di Dormegge, che, dopo la scadenza degli attuali contratti, il prossimo 19 aprile 2021, provvederà alla selezione dei candidati più adatti. Il contratto durerà sei anni e dovrà garantire apertura dal 20 giugno al 30 settembre.

Rifugiopadova.it
Rifugiopadova.it

Il Rifugio Padova, a 1300 metri di altitudine ai piedi della catena dei Monfalconi e Spalti di Toro, è circondato da boschi da fiaba. Costruito dal CAI di Padova nel 1910, è composto da seminterrato con due cantine e due locali deposito, bagno, sala da pranzo, bar, cucina, spazi didattici e servizi igienici. Per gli ospiti sono a disposizione sei camere da letto.

Rifugiopadova.it
Rifugiopadova.it

Il Rifugio Baion, alle pendici del Monte Ciastelì a 1825 metri, è composto da piano terra con bar, ristorante e cucina, cinque camere da letto, due bagni, camera per il personale e camera del gestore. Annesse due stalle e altri locali.

Wikipedia.org
Wikipedia.org
Wikimedia commons
Wikimedia commons
infodolomiti.it
infodolomiti.it