Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mutui, surroghe al 66,6% nei primi 10 mesi del 2015

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Sul fronte dei finanziamenti i dati più recenti parlano di erogazioni in aumento, ma a registrare un vero e proprio boom sono le surroghe. Nei primi dieci mesi del 2015 i mutui surroga si attestano al 66,6% delle erogazioni totali, seguiti con il 27,4% dai mutui per acquisto della prima casa, in calo rispetto allo stesso periodo del 2014. A renderlo noto l’Osservatorio sul mercato dei mutui di MutuiOnline.it.

Tasso fisso batte tasso variabile

In base a quanto emerso dal rapporto, tra le forme di mutuo maggiormente erogate nel periodo gennaio-ottobre 2015 si è confermato il tasso fisso con il 75,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 22,8%, in calo rispetto al secondo semestre del 2014.

Durata e loan-to-value

La maggioranza dei mutui erogati ha una durata di 20 anni (28,1%) e di 15 anni (22%), mentre l’importo medio è stato pari a 117.197 euro, in calo rispetto al secondo semestre del 2014 (121.798 euro). Il rapporto ha poi evidenziato che ammonta al 26,5% la richiesta di mutui per le classi di loan-to-value tra il 71 e l’80% del valore dell’immobile, con il 19,4% dei mutui effettivamente erogati.

Al Centro il 41% delle erogazioni

A livello di localizzazione geografica, i mutui erogati si sono distribuiti per il 38,9% nel Nord Italia, seguiti dal Centro con il 41%, dal Sud (14,3%) e dalle Isole (5,8%).