Notizie su mercato immobiliare ed economia

Leasing immobiliare, la detrazione fiscale del 19% nel modello 730/2018

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Anche i canoni corrisposti per il leasing immobiliare abitativo possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi relativa all'anno d'imposta 2017. Vediamo tutte le informazioni utili per usufruire delle detrazioni nel modello 730/2018. 

Introdotto dalla legge di stabilità 2016, il leasing abitativo o leasing prima casa, permette soprattutto ai giovani fino a 35 anni di usufruire di importanti benefici fiscali per l'acquisto o la costruzione di immobili da adibire ad abitazione principale. Ai sensi della dichiarazione dei redditi è possibile usufruire di una detrazione del 19% sulle spese sostenute per pagare i canoni di leasing abitativo e sugli importi pagati ai fini di riscatto dell'immobile in leasing.

La detrazione dei canoni di leasing funziona analogamente alla detrazione sui mutui, in quanto chi è titolare di un contratto di leasing abitativo è titolare anche dell'immobile così come avviene nel caso di chi compra casa attraverso il mutuo. Per poter beneficiare delle detrazione l'intestatario del contratto di mutuo deve: avere un reddito complessivo non superiore a 55mila euro (condizione che deve essere in vigore al momento della stipula del contratto); l'immobile deve essere adibito ad abitazione principale; gli effettivi pagamenti devono essere certificati dall'ente concedente.

L'importo massimo su cui calcolare la detrazione varia a seconda dell'età del beneficiario: per gli under 35 importo massimo di 8mila euro l'anno, per i beneficiari con un'età superiore o uguale a 35 anni il limite è di 4mila euro.

leasing prima casa, le istruzioni nel modello 730

Per usufurire della detrazione il contribuente deve compilare il Rigo E.-14 Spese per canoni di leasing di immobile 730/2017. In particolare deve indicare:
Colonna 1 data stipula leasing: deve indicare la data in cui è stato stipulato il contratto di leasing-locazione finanziaria dell'immobiliaroe da adibire ad abitazione principale
Colonna 2 numero anno: bisogna indicare il numero di anno per cui si fruisce dell'agevolazione. In questo caso, considerando che il 2016 è il primo anno, bisogna indicare "1".
Colonna 3 importo canone di leasing: la somma complessiva dei canoni di leasing pagati nel 2016.
Colonna 4 prezzo di riscatto: l'importo del prezzo di riscatto pagato nel 2016 per acquistare l'immobile da adibire ad abitazione principale oggetto del contratto di leasing. I limiti sono di 20.000 per gli under 35 e di 10.000 per gli altri.