Notizie su mercato immobiliare ed economia

L’Europa ritarda il lancio del nuovo Euribor a causa delle condizioni del mercato

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il nuovo Euribor, denominato “Euribor plus”, sarebbe dovuto entrare in vigore la prossima estate. L’European Money Markets Institute (Emmi) ha però deciso di fermare l’operazione, facendo sapere che l’attuazione di questo nuovo calcolo, basato sulle transazioni effettive delle banche anziché sulle stime derivate dalle correnti condizioni del mercato, “non è fattibile”.

Ha però spiegato che continuerà a studiare un’alternativa ibrida da poter attuare. Così, i mutui che hanno come riferimento l’Euribor continueranno a godere di un indicatore in territorio negativo.

Secondo un comunicato stampa dell’Emmi, sono stati studiati dati sulle transazioni di 31 banche di 12 Paesi, raccolti per sei mesi a partire da settembre 2016 fino a febbraio 2017. L’analisi ha concluso che nelle condizioni attuali di mercato non è possibile applicare questa nuova metodologia in modo corretto. Ma è stato assicurato che nei prossimi mesi verrà studiata una nuova metodologia.

L’Euribor plus avrebbe dovuto funzionare basandosi su tassi di interesse di operazioni reali e non stimati. L’obiettivo che si vuole raggiungere è quello di evitare le variazioni dell’attuale indicatore, che ricordiamo è ai minimi storici. In particolare, il mese di aprile ha chiuso a -0,2%, un nuovo record.