Notizie su mercato immobiliare ed economia

Npl, Prelios: “In Italia è un problema corporate e di real estate”

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Si torna a parlare di Non performing loans (Npl), ossia di crediti deteriorati. Questa volta a discuterne è stato il gruppo Prelios. Nel corso di un seminario alla Camera, il presidente Riccardo Serrini ha affermato: “Il problema degli Npl in Italia è un problema corporate e di real estate”.

Il presidente del gruppo Prelios ha quindi spiegato: “Corporate perché l’81% dei debitori è rappresentato da aziende (grandi e pmi) e solo la restante parte è composta da privati” e “real estate, perché il 47% degli Npl ha un sottostante (ipoteca) immobiliare”.

Serrini ha poi aggiunto: “Ci aspettiamo cessioni per circa 50 miliardi di euro nei prossimi 18-24 mesi”. Precisando: “Noi come Prelios stiamo lavorando su circa 11 miliardi di portafogli. Con Carige siamo pronti per effettuare una cartolarizzazione di circa un miliardo di euro. I tempi di questa operazione li detta la banca”.