Notizie su mercato immobiliare ed economia

Un anno di mutui: l'evoluzione del tasso di interesse da aprile 2016 ad aprile 2017

Autore: Redazione

Nel mese di aprile il tasso di interesse sui nuovi mutui è stato pari al 2,14%, in aumento rispetto al mese precedente (2.11%) , ma in discesa rispetto a un anno fa quando si era attestato al 2,29%. Il punto più basso nel corso dell'ultimo anno si è registrato a settembre 2016 ( quando si è raggiunto il minimo storico: 2.02). A dirlo è il consueto Outlook mensile di Abi.

Quasi l'80% di mutui a tasso fisso

Il tasso sui prestiti in euro alle famiglie per l’acquisto di abitazioni - che sintetizza l’andamento dei tassi fissi e variabili ed è influenzato anche dalla variazione della composizione fra le erogazioni in base alla tipologia di mutuo – è risultato pari al 2,14% (2,11% il mese precedente, 5,72% a fine 2007). Nell’ultimo mese la quota del flusso di finanziamenti a tasso fisso è risultata pari al 74,9% (77% il mese precedente; era 78,9% a febbraio 2017). Il tasso euribor a tre mesi nella media del mese di aprile 2017 si è posizionato allo -0,33%, -0,33% anche la media di marzo 2017 (-8 punti base rispetto ad aprile 2016 ). 

Cresce l'erogato dei nuovi mutui

A marzo 2017, l’ammontare complessivo dei mutui in essere delle famiglie ha registrato una variazione positiva del +2,5% nei confronti di fine marzo 2016, confermando, anche sulla base dei dati sui finanziamenti in essere, la ripresa del mercato dei mutui.