Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mutui e difficoltà nei pagamenti: le novità su tassi e agevolazioni

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Secondo Abi i tassi sui mutui restano ai minimi ma, stando ai dati Experian, gli indicatori sul credito degli italiani mostrano segnali di difficoltà. Con la conversione in legge del decreto Ristori il Fondo sospensione mutui prima casa è stato prorogato per tutto il 2021.

I tassi di interesse sui mutui a fine 2020

I dati di Abi confermano che a dicembre 2020 il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni resti sui minimi storici, all’1,27% (1,27% anche a novembre 2020, 5,72% a fine 2007). Secondo l’ultima indagine trimestrale sul credito bancario (Bank Lending Survey – ottobre 2020), poi, “nel terzo trimestre del 2020 i criteri di erogazione dei prestiti alle imprese sono rimasti invariati riflettendo una sostanziale stabilità. Le politiche di offerta applicate ai prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni hanno invece registrato un certo irrigidimento, che si manterrà nel trimestre in corso.

Se tuttavia a novembre il totale dei mutui casa è cresciuto (+2,2% la variazione annua; +2,1% nel mese precedente), con oltre l’89% del totale rappresentato da mutui a tasso fisso, nel terzo trimestre 2020 la quota di acquisti di abitazioni finanziati con mutuo ipotecario è scesa al 71,5% dal 75,2% del periodo precedente (con LTV stabile al 77%).

Segnali di difficoltà nel mercato dei mutui

Segnali di difficoltà si leggono tra i dati del nuovo Rapporto sul Credito Italiano – Trends & Insights, pubblicato da Experian, relativo al mese di dicembre. Si legge infatti una leggera decrescita degli indicatori del credito, il che conferma la difficile situazione economica che sta affrontando l’economia italiana e mondiale.

Il confronto con novembre 2020 rivela indici discordanti: -8% per i mutui e -26% per i prestiti personali. Tuttavia, per quanto riguarda le richieste di mutuo, sebbene il dato sia in negativo rispetto a novembre, risulta invece in decisa crescita (+35%) se viene confrontato con dicembre 2019, con un trend sicuramente alimentato dalle surroghe, più convenienti in una situazione di generalizzato calo dei tassi.

Sospensione mutuo per difficoltà economiche, le novità

Per chi abbia difficoltà nel pagamento dei mutui legato al covid, la buona notizia è che l’accesso al Fondo per la sospensione dei mutui per la prima casa (Fondo Gasparrini) è stato prorogato fino alla fine del 2021. Nel decreto Ristori è stata inoltre approvata una procedura più rapida per l’accesso al Fondo, oltre alla possibilità di utilizzare il plafond gestito da Consap fino al 9 aprile 2022 in caso di finanziamenti in ammortamento da meno di un anno.

Le misure vanno ad aggiungersi alla moratoria mutui destinata a coloro che abbiano sofferto riduzioni di orario lavorativo di almeno il 20% o sospensioni dal lavoro per almeno trenta giorni di seguito. Tuttavia va a scapito delle agevolazioni per i liberi professionisti e autonomi, che non potranno più accedere alla sospensione del mutuo.