Notizie su mercato immobiliare ed economia

Soddisfatti o rimborsati: come vendere casa in 45 giorni

social network
Gtres
Autore: floriana liuni

Immobili che restano sul mercato per mesi: l’incubo di tutti i venditori di casa. Ma c’è un portale che promette la vendita in 45 giorni, con garanzia soddisfatti o rimborsati: si chiama Homepal. Idealista/news ha intervistato Fabio Marra, uno dei suoi fondatori, che ci ha raccontato come funziona.

Fabio Marra spiega il claim della sua start-up, fondata nel 2014 e già protagonista di diversi aumenti di capitale che hanno consentito investimenti nella necessaria tecnologia, con particolare riferimento alla gestione dei big data. Homepal è infatti molto simile ad un social network, in cui gli annunci inseriti dai clienti sono aperti a feedback sui venditori e sulle case, oltre che alla condivisione di informazioni che consentono di delineare le caratteristiche del quartiere in cui sono ubicate, massimizzando le possibilità di scelta al miglior prezzo.

Homepal, annunci di case solo tra privati

Come funziona? Entrando nel nostro sito – prosegue Marra – si trovano 150 mila annunci: l’utente fa una ricerca e prenota una visita on line per la casa che gli interessa. Non si visualizza alcun numero di telefono perché le visite vengono fissate dai nostri professionisti, che si occupano di tutti gli aspetti organizzativi. Dopo la visita Homepal si accerta che ci sia effettivo interesse a chiudere la transazione, e in questo caso fornisce tutto il supporto dal punto di vista della documentazione (visure etc). Quando l’accordo tra le parti viene raggiunto, l’offerta viene ufficializzata sul sito e accettata dal venditore. In tal modo la transazione si chiude e finisce il ruolo di Homepal. A richiesta, successivamente, i nostri professionisti possono redigere i documenti necessari al preliminare ed eventualmente suggerire notai e altre figure necessarie alla conclusione della trattativa”.

Homepal: quanto costa

Quanto costa il servizio? “All’avvenuto acquisto la commissione ammonta a 690 euro mentre alla conclusione di un contratto di locazione la commissione è di 190 euro, indipendentemente dal valore della casa o della rata d’affitto”.

Qual è il raggio d’azione della piattaforma? “Il servizio funziona particolarmente bene nei grandi centri, in particolare su Milano, Roma, Torino e Napoli, ma anche nel Nord-est, cosa che ci giunge inaspettata ma gradita. Ogni mese vengono fissati in media circa 6 mila appuntamenti e mediamente vengono fatte 200 offerte mensili all’interno della piattaforma”.

Confrontare case con i big data

Come intervengono i big data nella piattaforma Homepal? “Un team di studenti dell’Università di Firenze che lavora con noi – spiega Marra - ha messo a punto uno strumento di valutazione degli immobili, accessibile anche senza impegno. Oltre ai classici dati Omi usati solitamente per valutare, noi prendiamo in considerazione anche decine di dati legati ad aspetti accessori ma molto importanti per inquadrare il tipo di casa che si sta trattando. Ad esempio, domandiamo quale tipo di panorama si goda dalla finestra, quali servizi sono presenti nel quartiere, quale stato della viabilità, quale tipologia di vicinato, ecc. Questo servizio ha raggiunto oltre 40 mila utilizzi sul sito, e ha successo perché fornisce non solo una valutazione della casa in sé, ma anche dati socio demografici del quartiere di provenienza: una variabile importante da considerare quando si cerca casa. Non solo: grazie a questa funzione si possono trovare altri quartieri e case dalle caratteristiche simili, per confrontarle tra loro e valutare la migliore offerta sul mercato a parità di condizioni”.

Homepal venduto garantito: cos'è?

In quanto tempo si vende casa con Homepal? ”Abbiamo rilevato che, se un appartamento è ben posizionato e ben visibile sul sito, lo si può vendere in 35-40 giorni – afferma Marra. -  Quindi abbiamo introdotto lo strumento del Venduto Garantito. Se normalmente inserire un annuncio base costa 29 euro annui, a fronte di una spesa di 490 euro noi forniamo l’assistenza di professionisti (fotografi che riprendano buone immagini della casa, esperti che riscrivano l’annuncio con logica Seo, posizionamento anche su altri portali immobiliari con i quali abbiamo accordi etc.) che provvedono a dare all’annuncio una veste accattivante, in modo da accelerare significativamente i tempi di vendita. Se questa non si concretizza entro 45 giorni, l’utente ha facoltà di richiedere indietro i 490 euro versati. Questo strumento è in fase di rodaggio ma ne siamo per ora molto soddisfatti”.

Germania e Francia le nuove frontiere

Prospettive future? ”Nell’immediato – risponde Marra -  stiamo migliorando l’uso di tecnologie multicanale e robocall per meglio gestire gli appuntamenti e permettere alle trattative di procedere senza intoppi. Il nostro obbiettivo è infatti quello di garantire e consolidare un buon volume di transazioni in Italia (senza cercare il grossissimo affare ma puntando sull’affidabilità del meccanismo), per poi poterci espandere all’estero. Ci sono infatti alcuni mercati, tra cui Germania o Francia, che sono molto più maturi per un servizio di questo genere. Per quanto riguarda la gestione dei big data, la useremo per aggiungere suggerimenti sul posizionamento dell’appartamento, sempre nell’ottica di garantire al cliente una migliore valorizzazione della propria casa”.