Notizie su mercato immobiliare ed economia

Queste biciclette da città sono state progettate da famosi architetti

Autore: Lucía Martín (collaboratore di idealista news)

Qualche anno fa, nel corso di un'intervista, l'architetto Andrés Jaque ha affermato che uno dei suoi beni più preziosi era la sua bicicletta. Le biciclette sono il mezzo per eccellenza dell'estate. E questo senza dubbio è il loro momento, soprattutto perché sono un'ottima alternativa per riprendere a fare attività sportiva dopo il lockdown. E anche per contribuire a rendere l'ambiente più sostenibile.

Ecco dunque uno sguardo alle bici un po' particolari. Ma cosa hanno di diverso? Bene, sono state progettate da architetti. Ci sono molti professionisti rinomati che hanno progettato biciclette: Jean Prouvé, Ora Ïto, Philippe Starck, Ron Arad, ecc. La stragrande maggioranza sono elettriche, molte sono anche pieghevoli e sono progettate per essere utilizzate in città.

Philippe Starck

Moustaches Bikes
Moustaches Bikes

L'architetto francese ha creato, per conto di Peugeot, biciclette per gli abitanti di Bordeaux. In totale, nel 2003 sono stati lanciati 300 pezzi che si sono distinti per il loro giallo brillante su parafanghi e pneumatici. Avevano due cambi di marcia, dinamo, portapacchi e poggiapiedi. Ma questa non è stata l'unica incursione dell'architetto francese in questo mondo: Starck ha anche collaborato con il produttore di bici elettriche Moustaches Bikes. Insieme hanno creato S+Archkbike with Moustache, una serie di bici a pedalata assistita con modelli per diversi tipi di terreno: fango, asfalto, sabbia e neve.

Angell bike di Ora-ïto

ora-ito.com
ora-ito.com

Dalla collaborazione tra Ora-ïto e l'imprenditore Marc Simoncini è nata una delle bici elettriche più moderne, aerodinamiche ed eleganti sul mercato. Realizzata in alluminio e carbonio, pesa solo 13,9 kg. E' stata presentata in questo 2020 e incorpora un blocco antifurto e un touchscreen sul manubrio con tutti i tipi di informazioni, dalle previsioni del tempo, alla qualità dell'aria, al livello della batteria, alla velocità, alla distanza o alle calorie bruciate.

Vello Bike+ dell'austriaco Valentin Vodev

Vello.bike
Vello.bike

Questo modello elettrico si carica durante la pedalata, trasformando l'energia cinetica in elettricità. Inoltre, si ripiega in pochi secondi, fatto essenziale negli ambienti urbani.

Bici retrò aggiornate

Diariodesign
Diariodesign

Non per forza ci devono essere nuovi modelli, si possono anche rivisitare vecchi stili. Questo è il caso della start-up francese Coleen che ha rispolverato la bicicletta Vers, progettata da Jean Prouvé nel 1941. Questo nuovo modello è completamente aggiornato: fibra di carbonio (pesa 19 chili), include sedili e maniche in pelle di Voltarie. Anche viti personalizzate.

Bici in stile country

Ames
Ames

Nel 2018, Sebastian Herkner ha sorpreso tutti con Bici, per il marchio Ames, un modello ispirato alle classiche biciclette colombiane, ampiamente utilizzato nelle aree rurali del Paese per trasportare tutti i tipi di carichi. Una bici solida e sorprendente.

Norm Architects e i suoi design minimalisti

Dezeen
Dezeen

Il detto "less is more" è noto. E questo, nel caso dei danesi, è stato realizzato. I modelli includono pneumatici larghi, telaio curvo, sedile in pelle e ampio manubrio imbottito. La parte meccanica è discretamente coperta e protetta. Ogni pezzo è realizzato a mano. Per chi ama i modelli classici e senza tempo.

Moda e bici

Brompton
Brompton
Design ed eleganza. L'azienda britannica Brompton ha commissionato una collezione di giacche dal designer Oliver Spencer. E, per completare la collaborazione, il produttore di biciclette pieghevoli ha creato un'edizione limitata ad hoc. Per andare insieme al massimo.