Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecosostenibilità urbana: il grattacielo in legno per coltivare l’orto

precht.at
precht.at
Autore: Redazione

Lo studio di architettura Precht ha sviluppato un concept abitativo modulare in cui i residenti producono il proprio cibo in veri e propri orti verticali.

precht.at
precht.at

Gli architetti Fei e Chris Precht, che è anche co-fondatore dello studio di architettura di Penda, hanno sviluppato The Farmhouse come un modo per riconnettere le persone di città con l'agricoltura e aiutarle a vivere in un modo più sostenibile e salutare.

precht.at
precht.at

Nei prossimi 50 anni verrà consumato più cibo rispetto agli ultimi 10.000 anni messi insieme e l'80% verrà consumato nelle città. È chiaro che dobbiamo trovare un'alternativa ecologica al nostro attuale sistema alimentare. Concentrandoci su cosa e dove coltiviamo e mangiamo. Per questo le aree urbane devono diventare parte di un circuito organico che assorbe la campagna.

precht.at
precht.at

Se il cibo viene coltivato a chilometro zero, la catena alimentare, e quindi anche l'uso di imballaggi, si accorcia. Farmhouse sfrutta la grande quantità di calore che generalmente producono tutti gli edifici, riutilizzandola per far crescere ad esempio patate, noci o fagioli. Non solo, un sistema di trattamento dell'acqua filtra l'acqua piovana, arricchendola con sostanze nutritive e la conduce fino alle serre. I rifiuti alimentari vengono raccolti nel seminterrato e trasformati in concime.

Ogni parete del telaio ha tre strati. Uno strato interno con finiture, elettricità e tubi, uno strato intermedio con struttura e isolamento e uno strato esterno con elementi di giardinaggio e approvvigionamento idrico.

precht.at
precht.at

Essendo un sistema modulare, ognuno può segliere la propria composizione preferita. In alternativa, si possono formare blocchi abitativi più alti disponendo i vari “frame” in duplex sovrapposti. Ogni duplex disporrebbe di una zona giorno “open space” composta da cucina e soggiorno al piano terra, con camere da letto ai piani superiori. Ai margini esterni della torre le residenze si disporrebbero i vari balconi per momenti di vita quotidiana all’aperto.

precht.at
precht.at

I giardini possono essere disposti in modo da essere privati ​​o comuni, con gli spazi vuoti lasciati tra i moduli che forniscono zone tampone tra gli appartamenti e che permettono alle piante la fruizione di luce naturale e ventilazione. La configurazione abitativa più piccola disponibile è di appena 9 mq con un balcone di 2,5 mq.