Notizie su mercato immobiliare ed economia

Perché i tedeschi vivono in affitto e il resto d'europa ha l'ossessione per la proprietà

fonte: ho visto nina volare (flickr cc)
Autore: Redazione

Italiani, spagnoli, britannici e francesi sono ossessionati dalla proprietà. Così comincia un reportage del settimanale the economist sulle abitudini abitative degli europei, in cui spiccano, per differenze, i tedeschi. Quasi il 60% della popolazione in germania vive infatti in affitto

Le cause di questa specificità, che nel vecchio continente trova un termine di paragone simile solo nella vicina austria, sono molteplici. Innanzitutto vi è una ragione storica: la maggior parte delle abitazioni sono di proprietà dello stato, dei comuni o delle grandi imprese pubbliche, come deutsche bahn, l'impresa ferroviaria tedesca

Tale situazione non riguarda solo l'ex germania dell'est, dove evidentemente tutte le case erano di proprietà pubblica. Dopo l'unificazione, ad ogni modo, si sono creati dei giganti immobiliari che gestiscono portafogli di grandi dimensioni di abitazioni in affitto. È il caso di gsw immobilien e deutsche wohnen, due giganti che hanno appena dato vita, tramite una fusione, a un unico colosso che gestisce 150.000 immobili

Con questa operazione il nuovo gruppo è entrato direttamente nella classifica dei dieci principali agglomerati immobiliari d'europa, per valore di mercato

Oltre alle ragioni storiche, esistono altre cause di questa specificità tedesca, che sono da ricercarsi, per prima cosa, nella stabilità del Marco e in secondo luogo nell'esistenza di alternative valide per il risparmio, come i conti deposito e i prodotti finanziari