Notizie su mercato immobiliare ed economia

A manhattan il mattone tira, ma il rischio bolla immobiliare appare ben lontano

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Mentre a londra il fantasma della bolla immobiliare è dietro l'angolo, a manhattan si fanno sonni più tranquilli. La domanda di case non si ferma, ma i prezzi appaiono più contenuti. Gli esperti parlano di una fase di assestamento

Secondo quanto riportato da casa24 del sole 24 ore, nel secondo trimestre 2014 il prezzo medio di vendita di un appartamento in condominio è stato di 2 milioni di dollari (1,47 milioni di euro), in calo dell'8% sul trimestre precedente, ma in crescita del 6,8% rispetto a un anno prima quando il valore si fermava a 1,89 milioni di dollari. Il prezzo mediano (ovvero quello a metà tra il valore più alto e quello più basso) è di 1,26 milioni di dollari (926mila euro) in linea con 12 mesi prima

In particolare fase di rilancio è il financial district. Nella zona, che si sta rivalutando, oggi due sviluppi in costruzione vendono a prezzi molto più alti rispetto al passato: si parla di 24mila dollari al m2. Un'altra zona degna di nota è lincoln square, nell'upper west side. Quest'area in passato è stata tenuta in scarsa considerazione a causa degli scarsi servizi, ma i nuovi interventi previsti dall'amministrazione - scuole, parchi - fanno ben sperare