Notizie su mercato immobiliare ed economia

Legno riciclabile e fusione con la natura, questa capanna è davvero speciale

Réal Emond
Réal Emond
Autore: Redazione

Si chiama Woodstock e partecipa al concorso di architettura “Le festival des cabanes” ad Annecy, in Francia, il contest che offre il pretesto per confrontarsi su una visione diversa della costruzione in legno low cost in alcuni luoghi suggestivi di questa zona montuosa.

Immersa in un bosco
Lungo un sentiero / Réal Emond
Situato tra due boschetti di alberi, WoodStock (di Léa Bostmambrun e Réal Emond) ha la forma di una catasta di legna, come ce ne sono tante lungo la strada che porta alla capanna. Dietro questo aspetto grezzo si nasconde una struttura che si apre verso il fiume.

Il legno è impilato
Retro / Réal Emond
Il suono dell'acqua penetra nella capanna attraverso una sorta di “finestra” che si apre poco sopra il pavimento, quindi il fiume si può anche vedere dalle aperture più ampie. Dal lato del fiume, la facciata è più morbida, priva della legna che ha lasciato il posto a una panchina. Il WoodStock è una transizione graduale tra la strada trafficata e la calma del fiume.

Annecy, Francia
Al lato del fiume / Réal Emond
L'idea di questa costruzione era di riutilizzare la maggior parte dei materiali impiegati. Perché, in effetti, queste cabine rimangono assemblate solo per 6 mesi sul luogo prima di essere distrutte. Per questo la legna da ardere è già tagliata in diverse lunghezze e solo la struttura in abete non avrà una seconda vita.

Soluzioni per l'ingresso della luce
Lunga e stretta / Réal Emond