Notizie su mercato immobiliare ed economia

Madrid pagherà la caparra dell'affitto agli under 35 con reddito fino a 37mila euro

Autore: Carlos Lospitao

La società municipale di Madrid che si occupa di alloggi e terreni sta per varare un nuovo piano per gli affitti. Una delle misure più importanti va a beneficio dei giovani tra i 18 e i 35 anni con un reddito annuo inferiore a 37.300 euro, per i quali sono previste agevolazioni per i depositi previsti dai contratti di locazione.

Nel dettaglio, l'EMVS (Empresa Municipal de la Vivienda y Suelo de Madrid) verserà la cauzione dell'affitto agli under 35 che escono dalla casa di famiglia per cercare un’abitazione in affitto, la cui caparra non superi i 1.100 euro nel mercato privato, secondo quanto appreso dalla redazione spagnola di idealista/news. L'inquilino, da parte sua, dovrà restituire tale importo (senza interessi) nei successivi 24 mesi.

Il progetto si chiama Young Confidence . "Vogliamo porre un accento particolare sugli under 35, quelli che hanno maggiori difficoltà nell'accesso al mercato degli affitti", affermano fonti comunali. Per questo l'EMVS intende non solo rafforzare l'affitto sociale, ma anche coprire il mercato privato, consapevole dei problemi di accessibilità a questo segmento di cui soffrono alcuni giovani.

Ma in cosa consiste questa misura? Fondamentalmente con questo programma l'EMVS pagherà la caparra a questi giovani che cercano casa nel mercato privato. L'azienda fornisce all'inquilino il deposito di una mensilità di affitto richiesta dal locatore. Si tratta comunque di un prestito perché poi l'inquilino avrà 24 mesi per restituire questi soldi senza alcun tasso di interesse.

Per beneficiare di questo aiuto, i richiedenti devono rispettare alcuni requisiti: essere residenti a Madrid da almeno 5 anni, avere un reddito annuo inferiore a 37.300 euro, che la caparra non superi i 1.100 euro e che il contratto sia gestito tramite dell'EMVS nell'ambito del programma di intermediazione Alma.

Secondo gli ultimi dati del registro comunale, sono 732.000 i giovani tra i 18 ei 35 anni che potrebbero beneficiare di questo aiuto. Per ora l'obiettivo è aiutare 300 giovani in questo primo anno, 400 nel 2021 e altri 400 nel 2022.