Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il comune di Madrid studia un piano per aiutare i giovani a comprare casa

L'help to buy non è una misura inedita, è già stata adottata nel Regno Unito

Autore: Carlos Lospitao

Il consiglio comunale di Madrid sta valutando la possibilità di istituire un programma per accelerare l'ingresso dei giovani nel mercato delle compravendite immobiliari. L'help to buy sarebbe una collaborazione pubblico-privato per facilitare la concessione di mutui alle persone senza risparmi, ma con un reddito sufficiente a soddisfare la quota mensile di un mutuo.

L'idea è che chi sottoscriva un mutuo paghi solo il 5% del valore totale della proprietà come anticipo, invece del 20% attualmente richiesto dalle banche. L'altro 15% sarebbe un prestito concesso dal Consiglio comunale o dal governo.

La città di Madrid ha deciso di sostenere il settore immobiliare dopo la crisi provocata dal coronavirus. Prova di ciò è stata la formazione di un comitato di esperti che da settimane si riunisce per sviluppare una serie di proposte che mirano ad aiutare il "mattone" a breve e medio termine.

Tra le proposte del comitato di esperti spicca l'Help to buy, un programma avviato nel Regno Unito e successivamente ampliato dallo stesso Consiglio comunale di Londra. Ciò che il governo britannico ha fatto è stato semplificare il mercato delle compravendite attraverso questa misura che consente di dividere il prezzo totale della casa in modo che il futuro intestatario di un mutuo debba pagare inizialmente solo il 5% della proprietà. Il restante 95% è diviso tra la banca - un mutuo che copre l'80% del valore - e il governo o il consiglio comunale di Londra - con un prestito del 15% - a seconda del programma in questione (statale o municipale).

"Questo in Spagna sembra difficile, ma il Ministero dell'Economia e l'ICO (Istituto di Credito spagnolo) possono lavorare per trasformare quella percentuale in una garanzia. In questo modo, l'ICO potrebbe presentare una garanzia per il 15-20% della casa e la banca avrebbe quindi la possibilità di espandere il mutuo del 95% del valore del bene. Ciò significherebbe dare a molti giovani che hanno la capacità di pagare, ma che non sono stati in grado di risparmiare a sufficienza negli ultimi anni, di entrare nel mercato delle compravendite immobiliari”, hanno riferito a idealista/news fonti dell'area di sviluppo urbano di Madrid.