Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecco il secondo edificio in legno più alto del mondo: è a zero emissioni e si trova in Svezia

E' alto 75 metri ed è stato battezzato Sara Kulturhus Center

White Arkitekter
White Arkitekter
Autore: Vicent Selva (collaboratore di idealista news)

Il secondo edificio in legno più alto del mondo si trova in Svezia e si chiama Sara Kulturhus Center. A progettarlo lo studio di architettura svedese White Arkitekter.

Prima della Rivoluzione Industriale, il legno, insieme alla pietra, era il materiale predominante in qualsiasi tipo di costruzione. A poco a poco, per tutto il XIX e il XX secolo, questo materiale ha perso importanza a favore di altri materiali come il cemento e l'acciaio, che consentivano costruzioni più solide e più grandi.

Con il passare del tempo, lo sviluppo di nuove tecnologie e procedure costruttive, questo materiale ha recuperato parte del suo antico splendore. Tanto che ora viene addirittura utilizzato per costruire grandi torri e alti grattacieli, proprio come quello progettato dallo studio di architettura svedese White Arkitekter.

L'imponente edificio è diventato il secondo più alto al mondo in legno, con i suoi non trascurabili 75 metri. Ma l'altezza non è il solo elemento degno di nota. Secondo quanto reso noto dallo studio di architettura, infatti, l'edificio sarà a zero emissioni di carbonio.

Skellefteå, la città in cui si trova, ha una lunga tradizione di costruzioni in legno e un'industria locale del legno, ma molte case di legno sono scomparse quando il centro della città è stato modernizzato. "Combinando la tradizione del legno locale con tecnologia e ingegneria innovative, il patrimonio del legno della città sta entrando in una nuova era", affermano dallo studio. Con il nuovo edificio, la città avrà un nuovo spazio polivalente che comprenderà la Skellefteå Art Gallery, l'Anna Nordlander Museum, il Västerbotten Regional Theatre e la nuova biblioteca comunale ai suoi livelli inferiori, oltre a The Wood Hotel, ristoranti, spa e centro conferenze. Con i suoi 75 metri, il Sara Kulturhus Center è di soli 10 metri dietro l'edificio Mjøstårnet di Voll Arkitekter a Brumunddal, in Norvegia.

L'edificio dovrebbe diventare una destinazione iconica nella città, che si trova a sud del Circolo Polare Artico, nel nord della Svezia. "Il Sara Kulturhus Center offre un luogo culturale e un hotel all'avanguardia che contribuisce positivamente alla comunità locale e, allo stesso tempo, è una vetrina internazionale per la progettazione e la costruzione sostenibili", affermano.

Una pompa di calore geotermica e 1.200 m2 di pannelli solari disposti sul tetto forniranno la maggior parte dell'energia all'edificio, mentre il resto sarà fornito da fonti rinnovabili. In questo modo, l'edificio dovrebbe mostrare come l'impronta di carbonio degli edifici può essere ridotta o anche annullata.

Senza dubbio, con questo edificio è stato raggiunto un traguardo. "Una delle maggiori sfide del progetto è stata convincere le persone a costruire qualcosa che non era mai stato costruito prima. Ma con la volontà e l'ambizione di aprire nuovi orizzonti nell'architettura in legno e nell'edilizia sostenibile, ora abbiamo realizzato il progetto con una struttura in legno completa", hanno affermato Robert Schmitz e Oskar Norelius, architetti principali.