Notizie su mercato immobiliare ed economia

Investire in capannoni: le città più attive nella logistica

Le rilevazioni di World Capital e Nomisma

logistica
Le città più attraenti per investire in logistica / World Capital
Autore: Redazione

Il settore logistico è tra quelli da tenere d’occhio per realizzare investimenti immobiliari importanti. Secondo World Capital, Milano è la città con più appeal.

Con la crescita sempre più forte del commercio on line – ma anche delle attività delocalizzate in genere, anche nell’edilizia – il settore logistico diventa sempre più importante, così come diventano centrali gli hub in città che siano centro nevralgico delle attività economiche. Per questa ragione, in un contesto in cui il mercato immobiliare logistico italiano conferma il trend stabile registrato nei primi mesi del 2019, a trainare il comparto è il Nord Italia, in cui le attività sono più ferventi.

Importante la qualità del prodotto: secondo l’analisi spiccano location prime di grande appeal a Milano (canone di locazione massimo di 56 €/mq/anno) con uno scostamento dalla media nazionale (41,07 €/mq/anno) di +8,93 €/mq/anno. “Milano è una piazza fertile con ottime prospettive di guadagno, dove la domanda supera l'offerta, rendendo così il prodotto presente unico e ricercato, - dichiara Andrea Faini, CEO di World Capital -. Tale fattore accresce non solo l’attrattività del territorio milanese, ma anche i valori di locazione degli immobili, con una conseguente variazione positiva rispetto alla media nazionale. Il capoluogo lombardo, inoltre, risulta un ottimo terreno per nuovi sviluppi immobiliari”, conclude Faini.

I dati sono emersi dal Borsino Immobiliare della Logistica H1 2019, report realizzato da World Capital in collaborazione con Nomisma. Secondo quanto rilevato, in genere i valori delle locazioni degli immobili nuovi vedono spiccare Genova e Milano, con 60 e 56 euro al metro quadro rispettivamente. Location attraenti sono però anche Trento (53 euro/m2), Venezia (50 euro/m2) Prato e Roma (50 euro/m2) Napoli e Olbia (50 euro/m2). La media dei canoni si attesta a 41,07 euro/m2.

Quanto a livello di attività, l’indice Italy2Invest di Nomisma ha individuato tra le città più attive Milano, Firenze e Bologna, con un occhio a Genova, Roma, Torino e Napoli.