Notizie su mercato immobiliare ed economia

A Milano proprietari scatenati: i prezzi salgono del 2,5% nel 3q

Autore: Redazione

Prezzi delle case ancora su a Milano nel terzo trimestre dell’anno in corso secondo l’ultimo rapporto sulle quotazioni immobiliari di idealista.it. I proprietari non abbassano le pretese determinando il boom in fiera-de angeli (6,1%; 5.173 euro/m²) e garibaldi-porta Venezia (5,7%; 5.774 euro/m²) dove il nuovo traina anche gli immobili di seconda mano. Ecco i prezzi quartiere per quartiere

Comprare casa a sotto la madonnina costa in media 4.064 euro/m²: l'incremento è del 2,5% nel periodo luglio-settembre. Si tratta del secondo rialzo consecutivo nell’anno in corso. Hanno contribuito ancora una volta in maniera decisiva i quartieri centrali come fiera-de angeli (6,1%; 5.173 euro/m²), garibaldi-porta Venezia (5,7%; 5.774 euro/m²), navigli-bocconi (2,9%; 5.030 euro/m²) e il centro storico le cui quotazioni in ascesa raggiungono ora gli 8.771 euro/m² grazie a un più 2,2%

In ripresa, tra le aree periferiche corvetto-rogoredo (2,1%; 3.031 euro/m²), comasina-bicocca (2.873 euro/m²) e vialba gallaratese (2.468 euro/m²), entrambi con un incremento dell’1,3%, mentre forlanini (-0,1%; 3.480 euro/m²) e famagosta-barona (-0,3%; 3.111 euro/m²) restano sui valori di tre mesi fa

Sono 8 le aree che chiudono in negativo il terzo trimestre. Il ribasso più sensibile spetta a porta vittoria (-3%; 4.423 euro/m²), che sconta ancora certe  "esagerazioni" del periodo pre-crisi con particolare riferimento al quartiere martini-cuoco, seguita da città studi-lambrate (-2,7%; 3.624 euro/m²) e vigentino-chiravalle (-1,9%; 3.143 euro/m²) nella graduatoria delle zone dove i cali sono stati più significativi

 

All’insegna del segno meno anche il trimestre di baggio (-1,3%), il quartiere più economico a livello cittadino con i suoi 2.650 euro/m², greco-turro (-1,2%; 2.995 euro/m²), lorenteggio bande nere (-1,1%; 3.380 euro/m²) e chiesa rossa-gratosoglio (-1%, 3.020 euro/m²)

 

Secondo Vincenzo de Tommaso, portavoce di idealista.it “più case sul mercato e meno soldi in tasca non hanno determinato un calo significativo dei prezzi cittadini anche se, come previsto, si confermano le sofferenze nel segmento di mercato medio-basso soprattutto in aree periferiche. L’effetto traino del nuovo in zone come la fiera, solo per fare un’esempio, ha indotto chi vende a pretendere di più anche per immobili di seconda mano trovando peraltro acquirenti disposti a pagare per vivere in città, anche se i prezzi sono destinati a scendere poi in fase di trattativa, effetto questo di un mercato passato dal riflessivo al selettivo”

 

Tra i comuni dell’hinterland tendenza rialzista solo per rozzano (5,5%; 2.574 euro/m²), mentre legnano (-0,4%; 1.940 euro/m²) si attesta sui valori di giugno



 

Solo ribassi per gli altri 7 centri già monitorati 3 mesi fa, con cali più consistenti a segrate (-4,1%; 3.052 euro/m²) – il più caro dei comuni della cintura milanese -, pioltello (-2,7%; 1.971 euro/m²), rho (-1,9%; 2.071 euro/m²) e corsico (-1,5%; 2.390 euro/m²)

Più lenta la caduta di cinisello balsamo (-0,8%; 2.368 euro/m²), sesto san Giovanni (-0,7%; 2.539 euro/m², stabile cologno monzese (-0,3%; 2.219 euro/m²)

San giuliano (2.348 euro/m²) e pieve Emanuele (1.943 euro/m²) entrano questo mese nella lista dei comuni monitorati da idealista.it

Se cerchi casa a Milano, guarda i nostri annunci

 

In provincia di monza-brianza l’unico incremento significativo dei prezzi riguarda brugherio (+3%; 2.547 euro/m²), situazione invariata a monza (0,1 %; 2.694 euro/m²) dove acquistare casa  costa quanto tre mesi fa. Segnano il passo desio (-2,9%, 2.246 euro/m²) e seregno (-3,1%; 2.225 euro/m²)

 

 

 

Case in vendita Milano e provincia

Articolo visto su
(idealista.it/news)