Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitto studenti: detratazioni irpef solo per chi ha il contratto, subaffittare non conviene

Autore: Redazione

Subaffittare una stanza in un appartamento con altri studenti per dividere le spese e evitare i vincoli di un contratto con il proprietario? non è poi una pratica così conveniente. La legge prevede infatti una detrazione del 19% dell'irpef sui canoni di locazione. Ma solo  e soltanto se si è stipulato un regolare contratto, non sono contemplati contratti di subaffitto. La detrazione non è applicabile neanche se il contratto di subaffitto è stato stipulato con lo studente indicato nel contratto principale

La detrazione sull'affitto spetta al genitore che sostiene la spesa anche se il titolare del contratto è il figlio a carico. Se le ricevute di pagamento sono intestate al figlio, la detrazione va divisa tra i due genitori in base al loro effettivo contributo alle spese. Se uno dei due genitori è fiscalmente a carico dell'altro, quest'ultimo può detrarre l'intero canone sostenuto

 Da quest'anno, inoltre, arrivano buone notizie per gli studenti che sono iscritti ad un corso universitario in uno dei paesi dell'unione. In base alla legge 217 del 15 dicembre 2011, gli studenti iscritti ad un corso di laurea presso un'università ubicata in uno stato ue hanno diritto alla detratazione irpef sul canone derivante da un contratto di locazione stipulato secondo la normativa vigente. Ovvero anche per i giovani che studiano all'estero subaffittare non conviene

Articolo visto su
Sole24ore