Notizie su mercato immobiliare ed economia

Maledetto lavoro: chi ha un impiego è sempre più teso, chi non ce l'ha ne vorrebbe uno (grafico)

Autore: Redazione

Questi anni di crisi hanno portato con sé un profondo cambiamento nei luoghi di lavoro. Da un lato c'è la fascia sempre più ampia di disoccupati che naturalmente vive nell'angoscia di non riuscire a trovare un nuovo impiego. Dall'altro c'è chi lavora con la paura di perdere la propria occupazione e in condizioni sempre maggiori di insicurezza e disagio

Quando l'economia va bene i lavoratori si preoccupano maggiormente di avere un buono stipendio o una migliore combinazione di orari. Ma quando l'economia traballa come in questi anni il tarlo principale diventa la paura che il lavoro lo si possa anche perdere

In cinque anni, come vediamo dai grafici seguenti, in Italia il timore di essere licenziati ha preso il sopravvento. I dati sono stati raccolti dalla ricerca edenred-ipsos ed elaborati dal quotidiano linkiesta, con un'ampia infografica dettagliata che prende in considerazione la fedeltà all'impresa, la sicurezza del proprio posto e la soddisfazione o insoddisfazione che ne deriva