Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitti, come compilare il modello unico 2014 pf

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

I locatori che presentano il modello unico 2014 pf devono dichiarare i canoni di locazione relativi all'anno 2013, che a seconda dei casi vengono assoggettati all'aliquota del 21% o del 15%. La nuova aliquota ridotta del 10% si applica sui canoni concordati relativi all'anno 2014, che saranno nei modelli dichiarativi a partire dal prossimo anno

L'affitto relativo al 2013 assoggettato alla tassa piatta deve essere indicato nel riquadro "rb", nella colonna 6 del rigo "rb1" bisogna indicare il canone annuo, barrando la casella di colonna 11. Nel rigo "rb11" si liquida l'imposta, tra i diversi dati bisogna inserire: in colonna 3 l'imposta complessiva, in colonna 6 gli acconti versati lo scorso anno, nelle colonne 11 o 12 la differenza a saldo (qualora si tratti di rispettivamente di importo a debito o a credito)

È necessario sottolineare che la cedolare secca si applica sull'intero canone di locazione. Per verificare se sono dovuti gli acconti per l'anno 2014 bisogna controllare l'importo indicato nel rigo "rb11", colonna 3: se inferiore a 52 euro non è dovuto acconto, se è pari o superiore a 52 euro è dovuto l'acconto nella misura del 95% del suo ammontare. Nel primo anno di esercizio dell'opzione per la cedolare secca l'acconto non è dovuto, in quanto manca la base imponibile di riferimento. Ciò vuol dire che tutti quei locatori che hanno stipulato un contratto nel 2014 non devono versare l'acconto, in questi casi infatti l'imposta dovuta per l'anno in corso verrà versata a saldo nel 2015

È ammesso il metodo previsionale, quindi se il contribuente prevede una minore imposta nella dichiarazione successiva, può determinare gli acconti sulla base di tale minore imposta. Ma quando deve essere versato l'acconto? Bisogna versarlo in unica soluzione entro il 1° Dicembre 2014 se l'importo dovuto è inferiore a 257,52 euro, in due rate per importi superiori. Il calendario del versamento della prima rati pari al 40% dell'acconto totale segue le scadenze del saldo 2013

Chi sfrutta la proroga avrebbe dovuto versare l'acconto entro il 7 luglio 2014, ma può ancora pagare entro il 20 agosto 2014 con la maggiorazione dello 0,40%. La scadenza della seconda rata è il 1° Dicembre 2014 per versare il 60% dell'acconto 2014. Il versamento del saldo 2013 e del primo acconto 2014 possono essere rateizzati

Articolo visto su
Prima rata, entro il 20 penalità ridotta allo 0,40% (Il sole 24 ore)