Notizie su mercato immobiliare ed economia

Fimaa: l'aumento al 10% dell'iva sull'acquisto di immobili dal costruttore soffocherebbe il mercato immobiliare

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La commissione bilancio è chiamata ad esprimere il proprio parere sull'aumento dell'iva dal 4% al 10% per chi acquista immobili nuovi direttamente dal costruttore, collegata alla riduzione dell'iva sui lavori di ristrutturazioni. E mentre sembra probabile uno stop, ha già espresso il suo parere negativo il presidente di fimaa Valerio angeletti, convinto che una misura del genere "soffocherebbe il settore immobiliare"

"La commissione bilancio della camera non approvi il testo dello sblocca Italia che prevede l'aumento dell'iva dal 4 al 10% per chi acquista nuovi immobili direttamente da costruttori - ha detto angeletti-o il settore delle compravendite immobiliari soffocherà ancora sotto il peso delle imposte sul mattone. Se non si abbassa il livello della pressione fiscale qualsiasi concreta prospettiva di ripresa del comparto diventerà irrealizzabile"

Questo il parere del presidente della federazione italiana mediatori agenti d'affari, che si è invece detto soddisfatto dell'emendamento che svincola la deduzione irpef del 20% sull'acquisto di un immobile fino a 300.000 euro direttamente dall'impresa di costruzione dalla successiva locazione durante otto anni a canone concordato. "L'va calmierata al 4% per le nuove costruzioni acquistate direttamente dalle imprese e l'eliminazione del vincolo degli affitti per poter usufruire della deduzione irpef del 20%, costituirebbero un ottimo binomio per far ripartire le compravendite di immobili e salvare le imprese di costruzione e le centinaia di agenzie immobiliari che a causa della crisi rischiano la chiusura in tutto il paese"