Notizie su mercato immobiliare ed economia

Casa, quanti mq si comprano nelle grandi città con 200mila euro

Autore: Redazione

Prendendo come riferimento il valore medio della tipologia immobiliare “medio usato” rilevato nel secondo semestre del 2017, l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha realizzato un’analisi per capire quanti mq si possono comprare nelle grandi città con una spesa di 200.000 euro. Vediamo quanto emerso.

Sono state considerate tutte le dieci grandi città. La metropoli nella quale si compra l’appartamento più piccolo è Roma, dove con 200.000 euro si può acquistare un’abitazione di 68 mq, conseguenza di un prezzo medio che si attesta su 2.950 euro al mq. Se poi si volesse vivere nel centro della Capitale bisognerebbe accontentarsi di una casa di soli 37 mq o addirittura di un immobile ancora più piccolo per il centro storico.

A seguire Milano che, con la stessa cifra a disposizione, offre la possibilità di avere qualche metro quadro in più rispetto alla capitale, e cioè 71 mq; ma anche in questo caso scegliendo il centro ci si dovrebbe accontentare di una soluzione di 38 mq.

Terzo posto tra le città più costose spetta a Firenze dove con 200.000 euro si acquista in media un immobile di 77 mq, che diventano 61 mq in centro. Se poi si desiderasse comprare casa a Napoli la media della città è di 95 mq.

Più economiche in assoluto, quindi con la possibilità di avere un immobile più spazioso, sono Palermo e Genova che, avendo un prezzo medio di 1.150 euro al mq, permettono di acquistare ben 174 mq.