Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi delle case nelle principali città italiane, dove e quanto costa di più vivere in centro?

Autore: Flavio Di Stefano

Vivere in centro davvero costa tanto di più al mq? Tendenzialmente sì, ma con proporzioni diverse e non dappertutto. Ecco cosa emerge dai dati del centro studi di idealista.

Come è facile immaginare, i prezzi più alti si registrano a Milano e Roma, dove sia la media cittadina dei prezzi delle case al mq, che quella specifica degli appartamenti in centro, è tra le più altre d’Italia. Nel capoluogo lombardo un immobile nella zona centrale (8300 euro/mq) costa il 172% in più rispetto alla media cittadina (3289 euro/mq). La zona più cara in assoluto è quella di Brera-Montenapoleone (10605 euro/mq).

A Roma, invece, rispetto alla media (2865 euro/mq) comprare una casa in centro (6023 euro/mq) costa il 111% in più (Trastevere e Monti sono i rioni più cari). Il terzo centro più caro, rispetto alla media delle altre zone della stessa città, è quello di Verona: 3457 contro 1868 euro/mq (+85%). In termini assoluti, però, il secondo centro più caro dopo Milano è quello di Venezia (6169 euro/mq e +37,3% rispetto alla media). Da segnalare anche i dati di Torino, dove si registra un +76,1% (2799 contro 1589 euro/mq).

Si attestano intorno a una discrepanza di 20 punti percentuali Firenze (+20,7%), Bologna (+26,3%), Bari (+23,7%) e Genova (18,7%). Tendenzialmente, invece, la situazione cambia nelle città del Sud. Su tutte, Napoli. Qui vivere in centro (1957 euro/mq) costa il 19,9% in meno rispetto alla media cittadina (2443 euro/mq). La zona più cara in assoluto è quella di Posillipo (5509 euro/mq), seguita da Chiaia-Mergellina e Vomero.

A Catania, invece, i prezzi delle case in centro (1231 euro/mq) sono meno care del 4,1% rispetto alla media delle altre zone (1284 euro/mq). A Palermo, sostanziale equilibrio: +3,2% per i prezzi delle case in centro (1377 contro 1334 euro/mq).