Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi delle case giù dello 0,4% ad agosto, -3,1% in un anno. Scopri i valori nella tua città

Prezzi delle case ad agosto 2019
Prezzi delle case ad agosto 2019
Autore: Redazione

Dopo il calo registrato a luglio 2019, il prezzo delle case usate è diminuito di un ulteriore 0,4% ad agosto 2019, attestandosi a 1.720 euro/m2. A dirlo è l’ultimo indice dei prezzi di idealista secondo il quale la tendenza annua dei valori delle abitazioni resta in terreno negativo (-3,1%).

Regioni
Il mese di agosto ha osservato cali in 8 regioni italiane su 20: la peggiore performance spetta al Piemonte (-1,4% rispetto a luglio), seguito da Lombardia e Liguria che perdono lo 0,8%, calo dello 0,7% per le abitazioni in vendita in Sicilia. A parte Basilicata ed Emilia-Romagna, dove i prezzi permangono stabili rispetto al mese precedente, le regioni che segnano i rincari maggiori ad agosto sono Sardegna (1%), Friuli-Venezia Giulia (1,5%) e Valle d’Aosta (5,5%).

Propio in virtù dell’ultimo incremento la Valle d’Aosta (2.527 euro/m2) diventa la regione con i prezzi di richiesta più elevati d’Italia davanti a Liguria (2.493 euro/m2) e Trentino-Alto Adige (2.357 euro/m2), in un ranking che vede nella parte bassa della graduatoria Sicilia (1.079 euro/m2), Molise (940 euro/m2) e a chiudere la Calabria con 919 euro.

Province
In controtendenza ripetto al trend generale dei prezzi, i mercati provinciali evidenziano valori in tendenziale incremento in oltre la metà delle macroaree rilevate. Le variazioni sono contenute tra il meno 1% e l’1% in oltre il 70% delle province italiane. Agli estremi delle variazioni troviamo Aosta (5,5%) e Trieste (3%) e Potenza (2,7%). Dal lato opposto Barletta-Andria-Trani (-2,6%), Siracusa (-2,4%) e Torino (-2%) segnano in cali maggiori.

Tra tutte le province Bolzano (3.375 euro/m2) è la più cara d’Italia davanti a Savona (3.113 euro/m2) e Firenze (2.825 euro/m2). Biella, con 668 euro al metro quadro presenta i prezzi più bassi davanti a Caltanissetta (747 euro/m2) e Isernia (808 euro/m2).

Capoluoghi
Tendenza ancora contrastata a livello dei 109 capoluoghi di provincia monitorati nell’ultimo mese, con 52 centri in saldo positivo contro 51 in terreno negativo; 6 i comuni che non hanno segnato variazioni. Treviso (5,4%), guida la serie di rialzi davanti a Rieti (3,3%) e Andria (3%). Siracusa registra il calo più sensibile con un meno 3,7%, davanti ad Agrigento e Frosinone che segnano un ribasso del 2,8%

Tra i grandi mercati, aumenti a Milano e Roma, entrambi con un rimbalzo dello 0,5%; timidi recuperi per Napoli (0,2%) e Firenze (0,1%). In ribasso rispetto a luglio Bologna (-1,2%) e Genova (-1,3%). Torino (-2,1%) è il capoluogo con il calo maggiore.

Venezia (4.459 euro/m²) rimane la piazza più cara, davanti a Firenze (3.902 euro/m²) e Bolzano (3503 euro/m²), che precede a sua volta Milano (3.379 euro/m²). Nella parte bassa del ranking dei valori troviamo Agrigento (881 euro/m²), Ragusa (857 euro/m²) e il fanalino di coda Caltanissetta con i suoi 762 euro al metro quadro.

L’indice dei valori immobiliari di idealista*
A partire dal rapporto relativo al primo trimestre del 2019, abbiamo aggiornato la metodologia per l’elaborazione del nostro indice dei prezzi. Dopo l’integrazione di idealista/data, un’apposita divisione specializzata nella nella gestione di grandi volumi di informazioni e nel data modeling, è state introdotta una nuova metodologia di calcolo che rende la nostra analisi dell'evoluzione dei prezzi, specialmente in aree di piccole dimensioni, ancora più robusta che in passato. Per evitare salti nella nostra serie, i dati dal 2007 sono stati ricalcolati con la nuova metodologia.

Su raccomandazione del team statistico di idealista/data, aggiorniamo la formula per indicare il prezzo medio con maggiore certezza: oltre a eliminare gli annunci atipici e con i prezzi fuori mercato, calcoliamo il valore mediano invece del valore medio. Con questo cambiamento, oltre ad affinare ulteriormente il nostro indice rendendolo più rispondente alla realtà del mercato, omologhiamo la nostra metodologia con quelle applicate in altri Paesi per ottenere dati immobiliari.

Ora includiamo la tipologia di case unifamiliari (viletta o chalet) e scartiamo immobili di qualsiasi tipo che sono stati nel nostro database per molto tempo senza ottenere interazioni utente.
Il rapporto è sempre basato sui prezzi di offerta pubblicati dagli inserzionisti di idealista.

Il report completo è consultabile qui
https://www.idealista.it/sala-stampa/report-prezzo-immobile/