Notizie su mercato immobiliare ed economia

La compravendita di case mette il turbo nel 2021: rimbalzo del 38,6% nel I trim

Autore: Redazione

Le compravendite di case mettono il turbo nei primi mesi del 2021. Secondo la consueta analisi trimestrale dell'Osservatorio dell'Agenzia delle Entrate (OMI) le transazioni di abitazioni registrano un +38,6% da gennaio a marzo, segnale di un mercato che ha voglia di riprendere a correre specie se paragonato ai duri mesi del lockdown.

Nel primo trimestre dell'anno sono 45mila in più le abitazioni scambiate rispetto all'analogo trimestre del 2020. Nel I trimestre 2021 le compravendite sono anche superiori a quelle del I trimestre del 2019 (quasi 24mila unità in più, pari a +17%). Anche in questo trimestre, come nell’ultimo del 2020, il segno positivo delle variazioni tendenziali è più marcato nei comuni minori (+43,3% con circa 33 mila abitazioni compravendute in più rispetto al primo trimestre 2020 e quasi 19 mila rispetto al primo trimestre del 2019); nei capoluoghi i volumi di compravendita crescono con un tasso tendenziale prossimo al +30% (oltre 12 mila abitazioni acquista in più rispetto al primo trimestre 2020 e quasi 5 mila rispetto al primo trimestre del 2019).

La crescita degli scambi riguarda tutte le aree geografiche del Paese, ovunque con tassi tendenziali positivi che superano il 25%, con il massimo rialzo nei comuni non capoluogo del Nord Est, dove è pari a +46,8%, e il minimo nella stessa area per i capoluoghi con +27,7% . L’analisi dei dati mensili del primo trimestre, riportati, per area, evidenzia che: 

  • a gennaio gli scambi di abitazioni sono in aumento nei comuni non capoluogo, con l’unica eccezione delle Isole, mentre nei capoluoghi, tranne che al Sud, sono in diminuzione rispetto allo stesso mese del 2020;
  • nel mese di febbraio gli scambi sono ovunque in crescita, maggiormente ancora nei comuni non capoluogo;
  • nel mese di marzo, il confronto con lo stesso mese del 2020, nel quale si sono fermate con un rigido lockdown tutte le attività non di primaria necessità, fa balzare in alto tutti i tassi tendenziali, con un numero di scambi ovunque più che raddoppiato

A partire dal 2021 si registrano nel report anche gli acquisti da parte di:

  • persone fisiche
  • quota di acquisti per i quali si è fruito dell'agevolazione fiscale "prima casa"
  • acquisti assistiti da mutuo ipotecario con i relativi tasso di interesse medio del mutuo e capitale di debito complessivo mutuato.
Agenzia delle Entrate
Agenzia delle Entrate

In termini di superficie, il confronto con il primo trimestre 2020 restituisce rialzi ancora più elevati di quelli riscontrati per le compravendite (+41,4%). La superficie media delle abitazioni compravendute aumenta nelle aree del Centro e del Nord e rimane stabile nel Sud e nelle Isole, superando, in media nazionale, i 108 m2 (+2,1 m2 rispetto al I trimestre 2020). La ripresa degli scambi coinvolge tutti i segmenti,sebbene si verifichi, anche questa volta, come osservato nei precedenti due trimestri, una crescita più ampia per le abitazioni nelle due classi di taglio dimensionale più grande, tra 115 e 145 m2 (+41,2%) e oltre 145 m2 (+48,5%); per quest’ultima classe si rilevano i picchi dei rialzi nell’area del Centro e del Nord Ovest, dove la crescita supera il 50%. Le abitazioni di taglio più piccolo, fino a 50 m2 , di contro, mostrano la crescita più contenuta, che comunque supera il 30%.