Notizie su mercato immobiliare ed economia

Coworking immobiliare: trend in crescita in Europa

coworking
Coworking immobiliare / Gtres
Autore: Redazione

Secondo il rapporto realizzato dall’Ufficio Research di BNP Paribas Real Estate, il mercato del coworking in Europa sta prendendo forma con importanti transazioni registrate nel 2018. Flessibile, adattabile e in linea con le esigenze delle aziende, il coworking sta diventando sempre più popolare, determinando un aumento dell’offerta in tutte le principali città europee. Gli ambienti di lavoro vengono ripensati per trasformarsi in spazi di socialità capaci di offrire sempre nuovi servizi. In questo contesto, le strategie immobiliari devono adattarsi a una gamma di nuove esigenze.

Coworking in Italia

“Fra le nuove modalità di organizzazione del lavoro anche il coworking è sempre più radicato nel nostro Paese, - ha commentato Cristiana Zanzottera, responsabile dell’Ufficio Studi di BNP Paribas Real Estate Italy. - Il fenomeno si sta diffondendo in tutto il territorio nazionale anche se Milano rimane la location dove si concentrano le esperienze più rilevanti e più innovative. Gli impatti, incluse le opportunità, della diffusione di questo trend si percepiscono anche in termini di introduzione nel mercato immobiliare di dinamiche nuove, non solo lato occupier ma anche lato proprietà”.

Cresce il numero di coworking in Europa

In Europa è cresciuto il numero di spazi coworking ed è aumentata la loro dimensione media. Londra presenta la rete più fitta, con un aumento dell’offerta di oltre 180.000 mq di nuovi spazi nel 2018 (+13% rispetto al 2017). Su 18 città europee analizzate, tuttavia, Milano, Vienna, Colonia e Dublino hanno registrato un andamento particolarmente vivace e in rapida espansione. Milano e Vienna hanno messo a segno performance record con rispettivamente 30.365 mq (+449% rispetto al 2017) e 38.211 mq (+294%) di nuovi spazi. A Colonia nel 2018 si sono registrate 6 transazioni per una superficie complessiva di 29.200 mq (+161% vs 2017). Otto deal per 43.338 mq (+122% rispetto al 2017) hanno rafforzato il mercato di Dublino che ha visto una dimensione media delle transazioni pari a 5.417 mq.

Coworking, uffici sempre più grandi

Nel 2018, la tendenza è stata per l'affitto di grandi asset, in particolare a Vienna, dove il deal medio è stato pari a circa 5.000 mq (+83% rispetto al 2017). Questo risultato è stato in parte dovuto ai grandi attori globali che sono arrivati sul mercato in cerca di immobili di grandi dimensioni. Ad Amsterdam, nel 2018 i deal medi si aggiravano sui 3.500 mq (+29% rispetto al 2017). Mentre a Madrid, la dimensione media delle unità di coworking si è attestata a 2.701 mq con un incremento del 10% rispetto al 2017.

Londra, Parigi e Varsavia i mercati più densi di coworking

Sostenute dai grandi attori internazionali, città come Londra, Parigi e Varsavia hanno dominato il mercato europeo del coworking. A Londra, nel solo 2018, sono stati registrati 70 nuovi progetti, principalmente nella City e nel West End. A Parigi lo scorso anno ci sono state 28 transazioni per un totale di 117.866 mq (+19% rispetto al 2017), quasi interamente nella Inner City e nel CBD. Il mercato dei coworking a Varsavia è cresciuto nel 2018 di 109.978 mq grazie a 32 nuovi spazi, di cui oltre 40.000 mq di proprietà di uno dei leader globali del settore.