Notizie su mercato immobiliare ed economia

Holiday working in Europa, ecco dove le case di pregio vanno a ruba

Freepik/Gtres
Freepik/Gtres
Autore: Redazione

La fame di spazi e residenze di pregio sta causando un calo nell’offerta di case nel segmento “prime” in tutta Europa, soprattutto in luoghi da cui fare holiday working, condizione che spinge in alto i prezzi. Secondo Knight Frank, Italia, Spagna e Portogallo sono tra i Paesi in cui più scarseggiano le residenze di qualità.

Secondo quanto rilevato, in Europa i mercati prime nelle zone marittime, rurali e alpine stanno risentendo di un calo nell’offerta di case di pregio, che si farà sentire maggiormente nei mesi a venire. Secondo Mark Harvey, Knight Frank’s Head of International sales, negli ultimo 12 mesi si sono visti altissimi tassi di compravendite dovute alla ricerca di spazi di qualità e seconde case da cui fare holiday working, e con la riapertura delle frontiere questa situazione si accentuerà ulteriormente. Di conseguenza, i prezzi sono attesi in aumento nei mercati prime e per le proprietà “best-in-class”.

Ma in quali Paesi le case di pregio vanno maggiormente a ruba? Secondo Knight Frank in generale nelle città europee ad aprile si è verificato un aumento del 10% delle vendite mese su mese, in particolare a Lisbona, Firenze e Parigi. Nel 2021 i prezzi sono attesi in aumento a Lisbona, Londra, Ginevra, Berlino e Parigi.

Ecco di seguito i Paesi in cui le case di pregio vanno a ruba.

Knight Ftank
Knight Ftank