Notizie su mercato immobiliare ed economia

Vacanze con amici e bambini: come saranno le "ferie extralarge" degli italiani

Hilton
Hilton
Autore: Redazione

La pandemia cambia anche il modo di andare in vacanza? A quanto pare sì; la clausura forzata ha infatti rifocalizzato l’attenzione degli italiani su ciò che conta davvero: la vicinanza di amici e parenti, ma anche l’avere a disposizione spazi più ampi da abitare, in ferie, con chi ci è più vicino e con meno estranei. Secondo uno studio globale di Hilton, quindi, già nel prossimo futuro le vacanze in Italia diventeranno extra large.

Ciò che è mancato di più durante la pandemia, per il 47% dei rispondenti al sondaggio Hilton, è stato non vedere i nonni, gli zii e i cugini durante il 2020 e 2021, cosa che ha fatto soffrire i propri figli; il 68% del campione è desideroso di recuperare il tempo perso.

“A molti è mancata la possibilità di viaggiare, così come l’opportunità di visitare i propri cari, quindi per la maggior parte sarebbe importante poter combinare i due aspetti e creare nuovi ricordi durante le vacanze, - spiega David Kelly, Senior Vice President, Continental Europe, Hilton. - Che sia un castello di sabbia con i nipotini, i cugini che insieme si divertono in un parco tematico, o madri e padri in totale relax, le opzioni per una fuga multigenerazionale sono infinite”.

Eccoci quindi pronti a inaugurare un’era di vacanze multigenerazionali, con circa la metà degli intervistati (49%) che pianifica di viaggiare il prossimo anno con i vari membri della famiglia allargata, come fratelli e sorelle, cugini e nonni. Il 66% vorrebbe pianificare, nel 2022, una vacanza “in formato XL”. Inoltre, quasi il 69% ha detto che la vacanza in compagnia della famiglia allargata ha collaborato a ristabilire i rapporti con i parenti in una situazione di relax, e più del 54% ha aggiunto che invitare più persone in vacanza li ha aiutati con i bambini.

Nella classifica italiana dei Paesi più papabili per una vacanza XL troviamo al primo posto l’Italia (ben il 64%), seguita da Spagna (26%) e Francia, (16%). Un decimo (precisamente l’11%) degli intervistati attraverserebbe l’Atlantico per visitare New York e il 53% dichiara che, se in vacanza con i bambini piccoli, è più propenso a fare cose che non farebbe mai nella vita quotidiana, come andare in un parco divertimenti, provare le moto d’acqua od organizzare un’attività più avventurosa.