Notizie su mercato immobiliare ed economia

I vantaggi di ristrutturare un parquet anziché sostituirlo

Pixabay
Pixabay
Autore: Redazione

Se stai pensando di cambiare il parquet in casa, faresti bene a considerare tutti i i vantaggi della sua ristrutturazione rispetto alla sua completa sostituzione.

Secondo l'azienda famigliare spagnola Bona, specializzata nella posa, manutenzione e restauro di pavimenti, la ristrutturazione è un processo più economico ed efficiente grazie alla nuova generazione di macchinari e prodotti presenti sul mercato. L'azienda, infatti, riassume in uno studio sette fattori per valutare la riforma del pavimento in casa prima della sostituzuibe, anche nei casi in cui sia molto deteriorato. Ecco i vantaggi:

1. Più economico. L'azienda stima che rinnovare il pavimento sia tra il 30% e il 40% più economico rispetto alla sua sostituzione con uno nuovo. 

2. Più veloce. Sebbene il tempo necessario dipenda dalle dimensioni dell'abitazione, per ristrutturarne una di circa 100 mq occorrono dai due ai tre giorni, rispetto alla settimana che può richiedere l'installazione di un parquet nuovo. 

3. Più sostenibile. Bona sottolinea inoltre che l'intervento sul parquet già presente riduce anche l'inquinamento. Secondo uno studio dell'Istituto svedese per la ricerca ambientale, si riducono le emissioni del 78% rispetto alla posa di un parquet nuovo. 

4. Meno disordinato. Le nuove macchine riducono la quantità di polvere generata dagli interventi sul pavimento, che fino ad ora era uno degli aspetti più negativi nel dare una seconda vita a un parquet. In questo senso, l'azienda sostiene che le nuove macchine levigatrici e aspiranti consentono alla casa di essere priva di polvere al 99,9%.

5. Dura lo stesso. Lo studio spiega anche che rinnovare il pavimento in legno conferisce alla superficie una durata nel tempo come se lo avessimo cambiato. "Pensando all'usura media che soffre il pavimento di qualsiasi casa, si parlerebbe di 10 anni prima di doverlo rinnovare di nuovo", sottolinea.

6. Cambia lo stile. Oltre a dargli una nuova vita, c'è anche la possibilità di cambiarne il colore, la consistenza o la lucentezza.

7. Meno odori. Come per la polvere, l'odore delle vernici usate alcuni anni fa è stato un altro dei fattori più negativi. Tuttavia, sul mercato esistono diverse vernici a base d'acqua, che non hanno odore.