Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus elettrico, sconto del 30% per i clienti in condizioni di disagio economico

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Un decreto del Ministero dello Sviluppo economico (29 dicembre 2016) ha introdotto modifiche alla disciplina del bonus elettrico. In particolare, in relazione alla misura prevista dal decreto interministeriale 28 dicembre 2007 concernente lo sconto in bolletta per i clienti in condizioni di disagio economico.

Passa dunque dal 20% al 30% la riduzione media della bolletta annua ottenibile con il bonus; viene incrementato da 7.500 euro a 8.107,5 euro il tetto Isee per avere accesso alle agevolazioni; è infine prevista la possibilità della domanda in via telematica.

L’obiettivo della nuova disciplina, in attuazione del decreto legislativo n. 102/2014, è quello di migliorare l’efficacia della misura, compensando possibili effetti negativi derivanti dalla riforma tariffaria per i clienti domestici avviata nel 2016, e di semplificare le procedure di accesso alle agevolazioni.

Così, a decorrere dal 1° gennaio 2017, il valore della compensazione di spesa per la fornitura di energia elettrica a favore dei clienti economicamente svantaggiati è rideterminato dall’Autorità in misura tale da conseguire una riduzione di spesa dell’utente medio, al lordo delle imposte, dell’ordine del 30%. La richiesta di accesso alla compensazione è riferita ad una sola fornitura di energia elettrica ad uso domestico nella titolarità di uno dei componenti di un nucleo familiare in possesso dei requisiti Isee. La richiesta può essere trasmessa anche per via telematica con le modalità stabilite dall’Autorità per l’energia in accordo con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci).