Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mutuo cointestato, come funziona la detrazione degli interessi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

L’Agenzia delle Entrate ha acceso i riflettori sulla detrazione degli interessi di mutuo per la costruzione dell’abitazione principale e ha spiegato qual è il limite previsto in caso di contitolarità del contratto. Vediamo quanto specificato.

All’interno della rubrica “La Posta” di Fisco Oggi è stato posto il seguente quesito:

In caso di contitolarità, come si rileva il limite previsto per la detrazione degli interessi di un mutuo per la costruzione dell’abitazione principale?

L’Agenzia delle Entrate ha così risposto:

Con riguardo agli interessi passivi e ai relativi oneri accessori (nonché alle quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione), pagati in dipendenza di mutui ipotecari contratti, a partire dal 1998, per la costruzione (e la ristrutturazione edilizia) di unità immobiliari da adibire ad abitazione principale, spetta una detrazione Irpef del 19%, calcolata su un importo massimo di 2.582,28 euro (articolo 15, comma 1-ter, Tuir).

In caso di contitolarità del contratto di mutuo (o di più contratti di mutuo), il limite si riferisce all’ammontare complessivo degli interessi, oneri accessori e quote di rivalutazione sostenuti (circolare n. 7/E del 27 aprile 2018).