Notizie su mercato immobiliare ed economia

Affitti brevi abitazione principale, ecco cosa accade alle agevolazioni

Attenzione ai requisiti richiesti dalla legge

Affitti brevi e agevolazioni prima casa possono coesistere?
Affitti brevi e agevolazioni per la prima casa possono coesistere? / Gtres
Autore: Redazione

Affitti brevi e agevolazioni per l’abitazione principale possono coesistere? Le locazioni per periodi di tempo limitati sono sempre più diffuse. Ma è possibile affittare al di sotto dei trenta giorni la prima casa senza perdere i benefici fiscali usufruiti per l’acquisto?

A dare una risposta a tale quesito è il quotidiano economico Il Sole 24 Ore. Secondo quanto spiegato, “affittando la prima casa, non si perdono i benefici applicati in sede di atto di acquisto, anche se il contratto di affitto viene stipulato prima dei cinque anni dall’acquisto”.

Questo perché le disposizioni relative alle agevolazioni per l’acquisto della prima casa sono ben chiare. Come sottolineato dall’inserto “L’Esperto risponde” del Sole 24 Ore, “le agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa si applicano a condizione che, nell’atto di compravendita, l’acquirente dichiari di non essere titolare, esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un’altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l’immobile oggetto dell’acquisto agevolato; di non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su un’altra casa di abitazione, acquistata, anche dal coniuge, fruendo delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa”. L’immobile, inoltre, “deve essere ubicato nel Comune di residenza dell’acquirente, ovvero nel Comune in cui, entro 18 mesi, l’acquirente stabilirà la propria residenza”.

Qualora sussistano tutte le condizioni dettate dalla legge, come evidenziato, è possibile anche affittare l’abitazione acquistata o comprarla già affittata. Attenzione però all’esenzione Imu. Gli affitti brevi dell’abitazione acquistata con le agevolazioni per la prima casa potrebbero “far venir meno l’esenzione Imu prevista per l’abitazione principale, intesa come dimora abituale. La residenza, infatti, viene mantenuta, ma in sede di controllo si potrebbe eccepire che la casa, anche se per periodi brevi, è affittata”.