Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ecco cosa vogliono le donne...dalla propria casa

Alcune evidenze da un'indagine di Homstate

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Nessun posto è come casa mia, diceva Dorothy Gale ne Il Mago di Oz. Ed è vero: spesso per una donna la casa è e resta la dimensione ideale in cui esprimere una parte importante della propria personalità. Ma cosa vogliono le donne dalla propria casa? Ecco cosa risponde una indagine di Homstate.

Secondo l’indagine, ecco le cose che le donne vogliono quando si tratta della propria casa:

  1. L’ultima parola. In una coppia, la scelta della casa è un passo importante ed è certamente condivisa. Ma i numeri non mentono: nella stragrande maggioranza dei casi, è la donna ad avere l’ultima parola (73% delle intervistate). Ciò avviene nonostante gli stili di vita di uomini e donne si stiano avvicinando, in termini di impegno lavorativo e gestione delle incombenze familiari, e il tempo trascorso tra le mura domestiche da entrambi si avvii ad essere pressoché lo stesso.
  2. Abitare, ma dove? La posizione di una casa influenza ovviamente la scelta. Ma quali sono i fattori più rilevanti al momento della scelta del luogo in acquistare o affittare una casa?
  3. Non sorprende che in cima alla lista delle caratteristiche desiderate ci siano sicurezza e quiete del quartiere. Dopotutto la casa dev’essere un posto dove sentirsi al sicuro e dove ritrovare il proprio equilibrio.
  4. Segue la distanza da scuole e lavoro: ciascuno di noi desidera trascorrere in macchina o sui mezzi meno tempo possibile, e c’è chi per raggiungere questo obiettivo è disposta a rinunciare all’acquisto della casa dei sogni - o comunque a rimandarlo.
  5. La vicinanza a servizi come supermercati e altri esercizi commerciali occupa il terzo posto del podio, seguita da quella a punti di interesse e di svago come cinema, parchi, palestre ecc. - che risulta essere una caratteristica apprezzabile, ma non essenziale.
  6. Un altro aspetto da tenere in grande considerazione quando si acquista casa è la raggiungibilità con i mezzi di trasporto come autobus e metropolitana. 
  7. Più importante ancora però risulta essere la distanza da zone densamente trafficate: meglio fare quattro passi in più fino alla fermata che averla sotto casa ma perderci il sonno.