Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come estinguere i libretti al portatore

Autore: Redazione

Ci siamo, a partire da oggi 4 luglio 2017 i libretti al portatore non possono più essere emessi e quelli in circolazione dovranno essere estinti entro il 31 dicembre 2018. Lo scorso 24 maggio il governo ha approvato il decreto che sancisce questo termine recependo una direttiva europea in materia di anti-riciclaggio e lo scorso 20 giugno il testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Le nuove disposizioni permettono l’estinzione dei libretti che non prevedono l’indicazione chiara del beneficiario, ma che possono essere liquidati direttamente a chi li presenta agli sportelli, entro il 31 dicembre del 2018.

I titolari dei libretti al portatore dovranno recarsi in banca o alla posta entro e non oltre il 31 dicembre del 2018 per estinguere i propri conti o trasformarli in altri strumenti finanziari. A partire da quella data, i libretti al portatore non saranno più ammessi, ciò significa che i titolari saranno soggetti a sanzione amministrativa e verranno invitati a ritirare l’importo e versarlo su un titolo nominativo.

Per quanto riguarda i libretti esistenti, a partire dal 4 luglio nessun soggetto diverso da colui che ha acceso il conto potrà utilizzare il libretto. Le poste e gli uffici bancari non potranno impedire al portatore di prelevare o versare la somma desiderata, ma avranno l’obbligo di comunicare l’infrazione al Ministero dell’Economia e della Finanze, che provvederà poi all’avvio di una procedura sanzionatoria nei confronti di titolare e del fruitore del libretto in questione.