Notizie su mercato immobiliare ed economia

Decreto fiscale, ecco tutte le novità dalle detrazioni per gli affitti allo spesometro

Autore: Redazione

La Commissione bilancio del Senato ha approvato le modifiche al decreto fiscale collegato alla manovra. Vediamo quali sono le principali novità.

Stop alla fatturazione a 28 giorni per telefonia e pay-tv – Niente più bollette a 28 giorni, ma bollette mensili per le imprese telefoniche, tv e servizi di comunicazione elettronica ad esclusione delle fatturazioni promozionali non rinnovabili e inferiori al mese. Gli operatori del settore dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni entro 4 mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto. Sono escluse le aziende fornitrici di gas ed energia per le quali i costi sono vincolati ai consumi e non all’arco temporale.

Mini-scudo fiscale per ex residenti all’estero e transfrontalieri – Mini-scudo fiscale per gli ex residenti all’estero iscritti all’Aire e per i frontalieri, che potranno sanare la loro posizione versando il 3% forfettario a titolo di imposte, sanzioni e interessi, attività, depositi sui conti correnti e libretti mai dichiarati al fisco italiano.

Allargamento delle detrazioni per gli affitti degli studenti fuori sede – Si amplia la platea degli studenti fuorisede che hanno diritto alle agevolazioni sull’affitto fino a un massimo di 2.633 euro. Potrà usufruirne anche chi si iscrive a un corso di laurea presso un’università situata almeno cento chilometri dal comune di residenza, anche nella stessa provincia. La distanza si riduce a 50 chilometri “per gli studenti fuori sede residenti in zone montane o disagiate”.

Spesometro – I contribuenti potranno inviare le proprie comunicazioni ogni sei mesi o annualmente, con la possibilità di riepilogo cumulativo delle fatture di un’impresa fino a 300 euro. Niente sanzioni per gli errori del primo semestre 2016, purché si corregga l’errore entro febbraio 2018.

Rottamazione cartelle – Slitta dal 30 novembre al 7 dicembre il termine per pagare le prime due rate della vecchia rottamazione scadute a luglio e inizio ottobre. Potrà accedervi anche chi non aveva presentato la domanda o non aveva pagato nei termini fissati. Si amplia la possibilità di nuove rottamazioni delle cartelle fino a settembre 2017.

Uscita da scuola solo con l’autorizzazione scritta dei genitori – Gli studenti delle scuole medie potranno uscire da soli, ma sarà necessaria un’autorizzazione scritta, che esonera gli istituti da responsabilità. L’autorizzazione riguarda anche gli alunni che usufruiscono del servizio di trasporto scolastico e quindi copre anche la salita, la discesa e il tempo di sosta sullo scuolabus sia all’entrata che all’uscita dalle classi. L’intervento si è reso necessario dopo una sentenza della Corte di Cassazione.

Credito di imposta per la pubblicità anche per i giornali online – Sarà applicabile anche ai giornali online il credito di imposta destinato alle imprese e ai professionisti che investono in pubblicità. Il decreto fiscale stanzia per la concessione del credito di imposta un fondo di 62,5 milioni di euro per l’anno 2018.

Pensionati in Cda enti previdenziali – I professionisti già in pensione potranno ugualmente entrare a far parte dei consigli di amministrazione degli enti previdenziali.

Terremoto – Stop al pagamento delle rate del mutuo fino al 31 dicembre 2020 sulla prima casa che sia inagibile o distrutta dopo il terremoto dell’agosto 2016. Incrementate di 10 milioni annui nel biennio 2018-2019 le risorse già previste dal decreto fiscale per i comuni colpiti dagli eventi sismici.

Sgravi su alimenti speciali – Gli alimenti a fini medici speciali dedicati a persone affette da malattie metaboliche congenite, a eccezione di quelli destinati ai lattanti, rientreranno nella categoria dei prodotti detraibili per il 2018 e il 2019. Lo stanziamento è di 20 milioni di euro per il 2018 e di 11,4 milioni per il 2019.

Riforma agenzie fiscali – L’emendamento del relatore punta a ripristinare l’autonomia gestionale ed operativa delle agenzie. Per Agenzia delle Entrate, dogane e monopoli si modifica innanzitutto la durata dell’incarico dei vertici, portati a 5 anni a partire da quelli attuali, ma non viene toccato lo spoil system. Per quanto riguarda l’organizzazione del lavoro, il reclutamento dei funzionari avviene mediante concorso, con una riserva sull’anzianità aziendale, mentre arrivano due livelli di dirigenza e la possibilità di istituire posizioni organizzative di elevata responsabilità.

Contribuenti in difficoltà – Semplificate le procedure e accelerati i tempi per la concessione di maggior tempo ai contribuenti in caso di problemi come quelli che si sono verificati per lo spesometro.

Vigilanza sulle attività di riscossione passa al Mef – Con una modifica alla legge che ha trasformato l’Agenzia delle Entrate in Agenzia delle Entrate-Riscossione, la vigilanza sulle attività di riscossione fiscale passa dall’Agenzia delle Entrate al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Codice antimafia – Arriva la “correzione” chiesta dal presidente della Repubblica al codice antimafia sulla confisca allargata adeguando le misure alle norme europee per reprimere le condotte corruttive anche da parte dei vertici delle società.

No al risarcimento per estinguere stalking – Il reato di stalking non potrà più essere estinto a fronte di un risarcimento economico, ma si dovrà sempre andare a dibattimento.

Assunzioni forze dell’ordine – Si autorizza la spesa complessiva di 4,5 milioni di euro per l’anno 2017 di cui 3,5 milioni di euro alla polizia di Stato e un milione di euro per il corpo nazionale dei Vigili del fuoco.

Via libera al 5 per mille anche per i parchi – Gli enti gestori delle aree protette entrano tra i soggetti che i contribuenti possono indicare quali beneficiari del 5 per mille dell’Irpef.

Garantiti i collegamenti Alitalia con la Sardegna –Alitalia dovrà garantire le attuali rotte svolte in continuità territoriale con la Sardegna anche in caso di cessione.

Stop alla vendita online di sigarette elettroniche con nicotina – Stop alla vendita a distanza e online delle sigarette elettroniche contenenti nicotina che potranno essere vendute solo dalle tabaccherie e nei rivenditori specializzati.

Cannabis medica – Per assicurare la disponibilità di cannabis a uso terapeutico sul territorio nazionale il governo autorizza la spesa di 2,3 milioni complessivi nel 2017. La fabbricazione è ufficialmente affidata allo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze.

Terremoti, case costruite in edilizia libera – Nel maxiemendamento al decreto fiscale presentato dal governo in commissione Bilancio del Senato, che racchiude diverse misure a favore dei territori colpiti da terremoti, si prevede che le case costruite per “obiettive esigenze contingenti e temporanee” in “edilizia libera” non vengano più rimosse nel termine previsto di 90 giorni, ma ci si possa rimanere fino alla completa agibilità dell’abitazione danneggiata, e comunque fino all’assegnazione di una soluzione abitativa di emergenza.

Articolo visto su
Agenzia (Agenzia)