Notizie su mercato immobiliare ed economia

Quanto costa la Tari, la mappa delle tariffe regione per regione

Autore: Redazione

Regione che vai tariffa che trovi. Tra i trentini e i campani, infatti, la forbice nel versamento della Tari è davvero ampia. In Trentino per la tassa sui rifiuti si pagano 188 euro, mentre in Campania addirittura 422 (la media nazionale è di 302). A diffondere i dati è l’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva.

Tendenzialmente, i conti meno salati si registrano nell’area del Nord Est. I costi più alti, invece, sono quelli che devono sostenere, oltre che in Campania, anche in Puglia (373 euro) e nelle Isole (in Sardegna 373 euro e in Sicilia 399 euro).

Analizzando l’andamento delle tariffe, sempre a livello regionale, si evidenzia un aumento in ben dieci regioni, con la Basilicata che ha subito l’incremento più elevato rispetto al 2017 (+13,5% nella sola città di Matera). Ma in altre sei regioni, in particolare in Molise (-4,9%) e in Trentino (-4,5%), c’è stato un abbassamento del costo della Tari.

Top ten delle città più care

Provincia Costo Tari
Trapani € 571
Cagliari € 514
Salerno € 468
Trani € 461
Benevento € 460
Reggio Calabria € 456
Napoli € 446
Siracusa € 442
Catania € 435
Ragusa € 427

A livello di aree geografiche, i rifiuti costano meno al Nord (in media 256 euro), segue il Centro (301 euro), infine il Sud (357 euro). Mentre per quanto riguarda le province, le dieci città più costose, con una spesa annua che supera i 400 euro, sono tutte collocate al Sud. Mentre nella top ten delle più economiche figurano solo due meridionali, Vibo Valentia e Isernia.

La top ten delle città meno care

Provincia Costo Tari
Belluno € 153
Udine € 160
Vibo V. € 181
Brescia € 182
Bolzano € 182
Pordenone € 183
Isernia € 185
Verona € 193
Trento € 195
Cremona € 195