Notizie su mercato immobiliare ed economia

Reddito di cittadinanza, sono online i nuovi moduli dell’Inps

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Sul sito dell’Inps sono già online i nuovi moduli che recepiscono le modifiche apportate dal decretone al reddito di cittadinanza (e alla pensione di cittadinanza).

Il modello ridotto per reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza, per comunicare i redditi di attività lavorative in corso al momento della presentazione della domanda e non interamente valorizzati su Isee, è online. Così come il modello esteso, con il quale i beneficiari dovranno comunicare tutte le variazioni intervenute nel corso della percezione della misura.

Nella versione definitiva del decretone, si ritrovano requisiti più favorevoli per l'accesso al reddito per i nuclei con disabili. Ad esempio, nella valutazione della situazione del patrimonio finanziario i massimali vengono aumentati di 5mila euro per ogni persona con disabilità e 7.500 per disabilità gravi.

Tra i nuovi requisiti, anche l'iter per gli stranieri che devono produrre documentazione aggiuntiva validata nel consolato di appartenenza e tradotta in italiano per la loro certificazione (a eccezione dei rifugiati politici) e del proprio nucleo familiare. Per i nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più persone di età pari o superiore a 67 anni, il reddito di cittadinanza assume la denominazione di pensione di cittadinanza.

Il Ministero del Lavoro aveva stabilito lo stop alle domande in attesa che i nuovi modelli fossero online. Inoltre, è stato stabilito che il reddito di cittadinanza può essere richiesto, dopo il quinto giorno di ciascun mese:

  • presso Poste Italiane;
  • in modalità telematica, con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) almeno di Livello 2, accedendo al portale www.redditodicittadinanza.gov.it;
  • presso i Centri autorizzati di Assistenza Fiscale (CAF).