Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus 600 euro a maggio diventa di 1000 euro, ma non per tutti

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Torna il bonus 600 euro a maggio, ma con una novità. L'indennità dovrebbe infatti salire a 1000 euro, ma sono per alcune categorie.

Nel dl maggio (ex decreto aprile) atteso nei prossimi giorni dovrebbe trovare spazio anche il rinnovo del bonus di 600 euro destinato ad autonomi e partite IVA che dovrebbe aumentare fino ai 1000 euro. Ma questo solo in presenza di determinati requisiti

Bonus inps a maggio, i requisiti

  • I beneficiari non devono essere titolari di pensioni o iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria

  • I liberi professionisti devono essere titolari di partiva IVA e iscritti alla gestione separata dell'Inps
  • Devono provare di aver subito una riduzione del reddito di almeno il 33% nel bimestre marzo-aprile 2020 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

A chi spetta il bonus da 1000 euro

Il bonus a maggio spetta anche i titolari di Co.co.co sempre iscritti alla gestione separata dell'Inps e gli autonomi iscritti alle gestioni dell'Ago che hanno sospeso o cessato la loro attività durante l'emergenza o abbiano subito la riduzione del 33% del fatturato. Bonus di 1000 euro anche per i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che hanno smesso di lavorare tra il 1º gennaio del 2019 e il 23 febbraio 2020.

La domanda per il bonus a maggio

Per fare la domanda del bonus a maggio è necessario inoltrare la domanda all'Inps in cui si dichiara di aver subito la perdita del fatturato. Toccherà poi all'Agenzia delle Entrate verificare la veridicità dei numeri trasmessi e comunicare l'esito all'Inps che si occuperà di dare il via al rilascio del bonus.