Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come fare domanda per il reddito di emergenza dopo la proroga

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto Sostegni, tra le altre misure, ha dato il via libera anche alla proroga del Rem per un totale di tre mensilità (marzo, aprile e maggio). Vediamo come fare domanda per il reddito di emergenza.

Innanzitutto, va ricordato che per poter presentare la domanda per il reddito di emergenza bisogna essere in possesso di alcuni requisiti, quali:

  • Il valore del reddito familiare a febbraio 2021 non deve essere superiore alla quota di Rem che spetta;
  • Il patrimonio mobiliare del nucleo familiare non deve essere inferiore a 10mila euro (con 5000mila euro in più per ogni componente del nucleo familare a partire dal 2º);
  • Isee non superiore a 15mila euro;
  • Residenza in Italia.

Il nuovo decreto Sostegni, inoltre, Inoltre, introduce un altro requisito. Il reddito familiare per il mese di febbraio 2021, infatti, deve essere inferiore all’ammontare della somma spettante per il reddito di emergenza. L’Inps ha spiegato che i contributi per le famiglie in difficoltà variano da 400 euro a 840 euro (nel caso in cui all’interno del nucleo vi sia una persona con disabilità grave).

La domanda per il reddito di emergenza va presentata entro il 30 aprile 2021 direttamente online attraverso il servizio dedicato, autenticandosi con le proprie credenziali SPID, CIE (Carta d’identità elettronica) o CNS (Carta nazionale dei servizi) o tramite CAF e dai Patronati.

Considerata la proroga di tre mensilità (marzo, aprile, maggio) disposta dal nuovo decreto Sostegni, bisogna ricordare che il reddito di emergenza, in attesa della circolare Inps, probabilmente sia i vecchi che i nuovi percettori dovranno provvedere a inoltrare la domanda entro il 30 aprile 2021, dal momento che il decreto non fa alcun riferimento ad un accredito automatico.