Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le ultime novità sulla nuova domanda Inps per il reddito di emergenza

Manfred Antranias Zimmer da Pixabay
Manfred Antranias Zimmer da Pixabay
Autore: Redazione

L’Inps ha comunicato le tempistiche per inoltrare la nuova domanda per il reddito di emergenza. Vediamo quali saranno le mensilità del Rem interessate per questa nuova finestra.

Dal 1º luglio, secondo quanto ha comunicato l’Inps, sarà possibile inoltrare la nuova domanda per il reddito di emergenza per le 4 mensilità aggiuntive introdotte con il decreto Sostegni bis (fino 31 luglio 2021).

Ci sarà quindi un mese di tempo per inoltrare una nuova domanda per il pagamento delle ulteriori quatto quote di reddito di emergenza. Il decreto Sostegni bis ha prorogato la misura per i mesi relativi a giugno, luglio, agosto e settembre, confermando i requisiti già previsti.

Dal mese di giugno e fino a settembre, alle famiglie in possesso dei requisiti previsti dal reddito di emergenza sarà riconosciuto un assegno di importo pari ad un minimo di 400 e fino ad un massimo di 840 euro.

I nuclei familiari in possesso dei requisiti richiesti potranno fare domanda per il reddito di emergenza tramite i consueti canali telematici Inps quali: il sito internet dell’istituto autenticandosi con PIN, se in possesso, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica; oppure tramite gli istituti di patronato.

Al momento di richiedere il Rem è necessario essere in possesso della Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini Isee, ordinario o corrente. Nel caso di presenza di minorenni in famiglia, si può presentare l’Isee minorenni, mentre non è valida l’attestazione Isee riferita al nucleo ristretto.